Arrivato nel CIV Supersport 600 quest'anno da campione 2020 del National Trophy 600, per Roberto Farinelli la stagione non è iniziata nel migliore dei modi al Mugello, dove ha vissuto un fine settimana estremamente complicato e privo di risultati di rilievo. Un weekend che ha portato "Farinaccio" ed il team EDARD Kawasaki a separare le proprie strade anzitempo.

Il numero 42 sarà infatti al via, a partire dal round di Misano, nella medesima categoria con un'altra squadra, ovvero l'Axon Seven Team di Paolo Cannizzaro. Il classe '92 condividerà il box con Marco Bussolotti e Nicholas Luzzi, con il chiaro obiettivo di puntare in alto in sella ad una Yamaha R6.

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Roberto Farinelli (@robyfarinelli)

Farinelli: "So che non sarà semplice adattarsi"


"Sono felice di questa opportunità e ho scelto il team Axon perchè i risultati negli anni parlano da soli. So che non sarà facile, visto che cambierò moto dopo due anni e salirò in sella per la prima volta solo il giovedì del weekend di gara, ma non vedo l'ora di cominciare a lavorare con la nuova squadra e di tornare a divertirmi", ha spiegato Roberto.

"Con l'esperienza ho imparato che un pilota, per quanto sia forte, può ottenere risultati soltanto se dietro di sè ha una grande squadra", prosegue Farinelli. "Il nuovo team mi piace, ci lavorano dei professionisti e con Bussolotti ci conosciamo già da tempo, è fortissimo ed occuperà le posizioni che contano, perciò sarà anche un grande avversario".

Supersport: Caricasulo torna alle origini, correndo nel CIV