CIV Junior, seconda tappa calda di passione a Modena

CIV Junior, seconda tappa calda di passione a Modena© Federmoto

Il sole emiliano ha baciato le prodezze dei giovani piloti partecipanti alle classe MiniGP, Ohvale 160 MiniGP Italy Series e Aprilia Sport Production 250

10 maggio

Sole, aria di primavera ed atmosfera positiva: il CIV Junior ha avuto nella seconda tappa stagionale di Modena un successo di passione e divertimento, culminanti con le gare disputate domenica. Tre le categorie, triplo spettacolo, nomi dei vincitori diversi e giovani promesse da lanciare nel futuro.

La tecnica pista emiliana ha esaltato le doti dinamiche delle classifiche MiniGP, Ohvale 160 FIM MiniGP e Aprilia Sport Production 250, quest'ultima suddivisa in SP1 e SP2. Tantissimi gli iscritti all serie tricolore, paddock variopinto, festeggiamenti dopo le sane ostilità: tutti gli ingredienti per una ricetta vincente.

MiniGP


Piatto ricco per Matteo Gabarrini, figlio di Christian, esperto tecnico MotoGP con Ducati e Honda. il giovane pilota ha vinto la prima delle due manche e guida la classifica generale, dall'alto dei suoi 79 punti.  Sul podio sono saliti Gabriel Tesini - sua la pole - e Mathias Tamburini.

Proprio questi ultimi due sono stati protagonisti della seconda manche, conquistata da Gabriel Tesini, giunto davanti a Luca Maria Casagrande Contardi e Mathias Tamburini. Come detto, Gabarrini è primo con 79 punti, inseguito da Tesini a 76 e Tamburini a 52.

Ohvale 160/FIM MiniGP Italy Series


Due arrivi al fulmicotone, anzi, al fotofinish. Divertentissima la domenica offerta dai fanciulli della Ohvale 160 MiniGP nella versione italiana che porta alla strada verso la MotoGP. Christian Borelli - soprannominato "Borellino" - era l'autore della pole e si è rivelato protagonista in gara. 

In entrambe le frazioni, però, il giovanissimo pilota lombardo è stato battuto proprio sulla linea del traguardo dallo svizzero Gabriel Fabio Vuono, che saluta Modena a punteggio pieno. Il distacco tra i due è stato di soli 61 millesimi, meno ancora nella manche successiva.

Tredici millesimi ed uno starnuto, non causato dal polline presente in pista. Vuono e Borelli si sono poi abbracciati, nel festeggiamento che ha visto anche Edoardo Liguori, che ha calcato due volte il terzo gradino del podio. La classifica generale ha in Borellino il leader a quota 90 punti, appena dopo ci sono Liguori a 72 e Vuono a 63.

FIM Aprilia Sport Production


Il monomarca della Casa di Noale è contraddistinto dai modelli SP1 e SP2, a costituire due ordini di arrivo nella stessa griglia di partenza. Pole position per Leonardo Abruzzo e secondo posto in Gara Uno dietro a Lorenzo Frasca, vincitore della SP2, completata dal terzo posto di Mattia Bosello.

Seconda manche con identici arrivi sotto alla bandiera a scacchi: Frasca, Abruzzo e Bosello al vertice della SP2. Nella SP1, Christian Stringhetti ha regolato Erik Michielon e Gianmaria Ibidi in volata. Il terzo si è "vendicato" poco dopo, salendo sul gradino più alto, con più sotto Maxime Schmid ed Erik Michielon. Nella SP2 comanda Frasca con 88 punti, 82 i punti di Ibidi nella SP1.

Ora pilota di livello in SBK, Lucas Mahias racconta quanto complicato è stato per lui emergere

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi