Ospiti speciali al CIV Junior: Foggia e Suzuki in visita a Magione

Ospiti speciali al CIV Junior: Foggia e Suzuki in visita a Magione© Federmoto

Dennis, Tatsuki e i vertici del team Leopard Racing hanno salutato i giovanissimi talenti nostrani, condividendo nozioni di motociclismo e momenti di vita da paddock

21 maggio

Isprirare i giovanissimi, perché giovanissimi - e talentuosi - si erano dimostrati pure loro: Dennis Foggia e Tatsuki Suzuki, ovvero, piloti di calibro mondiale, entrambi in lizza per il titolo della Moto3, duo dalla graditissima visita a Magione. Il propedeutico tracciato umbro è sede inaugurale del CIV Junior 2022, serie che lancia freschi talenti al Campionato Italiano Velocità, preparandoli anche per i futuri palcoscenici iridati.

La coppia del team Leopard Racing e nomi di spicco della squadra motorizzata Honda hanno fatto visita alla tappa numero uno della stagione 2022, caratterizzata dalle competizioni offerte dalle classi Ohvale GP0 110, GP2 190, MiniGP Italy Series, Aprilia SP1 e SP2.

Dall'incidente alla biposto: il sogno di Stefano Crucianni continua

FMI scelta per la finale FIM MotoGP World Series di Valencia

Il CIV Junior si articola quest'anno su sei appuntamenti, da completarsi in altrettanti circuiti nazionali. Da Magione a Ortona, passando da Modena e Ottobiano, per transitare attraverso Pomposa e concludere a Varano. Piste dai molteplici gusti, come numerosi sono i nomi da appuntare per le stagioni venture.

Sì, perché come Foggia, Arbolino, Di Giannantonio, Vietti Ramus e Surra, sono tanti i talenti italiani preparati e promettenti, desiderosi di ottenere un posto nei programmi Road To MotoGP. Il progetto FIM MiniGP World Series gode del benestare di Dorna, che ha selezionato la Federazione Motociclistica Italiana tra le nazioni da ammirare nella finale mondiale da disputarsi a Valencia.

Foggia e Suzuki, esempi per i giovanissimi azzurri

Dennis e Tatsuki erano sì a Magione, ma mica a girarsi i pollici, anzi. Sia Foggia che Suzuki - accompagnati dallo staff Leopard Racing, costituito nella fattispecie da Massimo Vergini, Sandro Quattrini, Christian Lundberg e Didier Lambert - oltre a godersi il CIV Junior, si sono prodigati in consigli e indicazioni utili ai lori successori.

Dal briefing tecnico alle esperienze maturate sui campi gara, per domande a cui hanno seguito immediate risposte. Il romano e il giapponese, sfruttando la loro simpatia e capacità, hanno condiviso momento di sport e di umanità coi giovani protagonisti nell'Autodromo dell'Umbria. La speranza, al pari della certezza, è di vederli presto nella Moto3 iridata, traguardo raggiunto dalle "muse ispiratrici" in visita speciale agli eredi del domani. 

Viegas rivela: "Una nuova casa vuole prendere il posto di Suzuki"

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi