Il conto alla rovescia per la prima edizione della Otto Ore di Sepang è iniziato: la gara, seconda tappa del Mondiale Endurance, prenderà il via sabato 14 dicembre e sarà un componente chiave del festival motoristico a due e quattro ruote “Races of Malaysia”, abbinando il FIA WTCR Oscaro e il mondiale Endurance per la prima volta in Asia.

Al via ci saranno ben 50 team, per un totale di 150 piloti, alcuni dei quali provenienti MotoGP, del mondiale Superbike e dell’Asia Road Racing Championship. 

I due team asiatici sotto i riflettori sono il team malese Yamaha Sepang Racing e la squadra giapponese Honda Asia Dream Racing with Showa.

Il team Yamaha Sepang Racing schiererà al via Franco Morbidelli e Michael van der Mark, con quest’ultimo già quattro volte vincitore della 8 Ore di Suzuka. Con loro, il malese Hafizh Syahrin, anche lui già impegnato nel Motomondiale.
Il team Honda Asia Dream Racing with Showa si è piazzato spesso nelle prime posizioni alla Suzuka 8 Hours, e sarà al via con il pilota malese Zaqhwan Zaidi, il pilota numero uno del team dal 2016, che si è classificato terzo assoluto nella categoria Superbike 1000 nel campionato Asia Road Racing, il pilota indonesiano Andi Farid Izdihar che gareggia nella classe Supersport 600 nell'ARRC e il pilota thailandese del campionato del mondo Moto2 Somkiat Chantra.

7 COSTRUTTORI AL VIA – Fra i team che partecipano all’intera stagione - ben 36 - , la squadra campione in carica Webike SRC Kawasaki France che cercherà di recuperare il tempo perduto dopo un turbolento Bol d’Or. Il team Kawasaki, infatti, aveva dovuto gettare la spugna, insieme a Yart Yamaha e F.C.C. TSR Honda France.
Tutte e tre le squadre ufficiali combatteranno per segnare il numero massimo di punti nel secondo round del mondiale Endurance di quest’anno. Il vincitore in Malesia può portarsi a casa 30 punti, più 5 punti di bonus se sarà in grado di aggiudicarsi la pole position. Attenzione anche al  Suzuki Endurance Racing Team, che ha già vinto il Bol d’Or e al BMW Motorrad World Endurance Team, terzo classificato nella prima gara della stagione. Un altro team ufficiale che potrebbe farsi avanti è il Team ERC Endurance, ora supportato da Ducati con l’obiettivo di portare la Panigale V4R alla gloria nel mondiale di endurance.
Ben costruttori sono presenti in forma ufficiale nel mondiale Endurance, ma alla 8 Ore di Sepang ci sarà un settimo marchio ‘factory’: Aprilia, con ilo Team Sugai Racing Japan.

LA TOP 10 TRIAL - Le sessioni di prove libere di mercoledì 11 dicembre e le qualifiche di giovedì 12 dicembre daranno le prime indicazioni sui valori in pista. Come nella Otto Ore di Suzuka, la Top 10 Trial ridistribuirà le posizioni finali sulla griglia di partenza dopo le qualifiche. Alle 8 Ore di Sepang, il pilota più veloce di ciascuna delle prime 10 squadre in qualifica tornerà in pista per fare un giro lanciato. Le prime dieci posizioni sulla griglia verranno riassegnate in base ai risultati. La Top 10 Trial si svolgerà dopo il tramonto sul circuito internazionale di Sepang.

SPETTACOLO GLOBALE - Prima che l'azione inizi sulla pista di Sepang, le squadre saranno protagoniste di uno spettacolo per le strade della capitale malese di Kuala Lumpur, a 45 km dal circuito internazionale di Sepang. La sera di martedì 10 dicembre, infatti, attraverso il centro della città si snoderà una parata con le moto del mondiale Endurance e le auto che sfideranno nel finale di stagione della FIA WTCR Oscaro, per un evento senza precedenti. Le tre gare del mondiale Turismo si terranno domenica 15 dicembre, e Hafizh Syahrin si cimenterà anche sulle quattro ruote. Il pilota malese si è posto infatti una grande sfida sportiva prendendo parte a entrambi i campionati del mondo nello stesso fine settimana: dopo le 8 Ore di Sepang di sabato, sarà uno dei quattro piloti a prendere il volante nella WTCR Race of Malaysia.