Vi ricordate l’incidente pazzesco alla partenza della gara sabato pomeriggio con un pilota rimasto a terra sotto una moto in fiamme ed un altro che lo spostava con un gesto di sportività? Bene, il pilota a terra era Sylvain Barrier, chiamato da Wojcik in extremis al posto di Gino Rea, e quello che lo ha spostato dalla moto in fiamme (caso curioso era la moto dei pompieri) è Hugo Clère.

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Endurance World Championship (@fim_ewc_official)

La dinamica


Clère era rimasto coinvolto insieme ad altre due moto nell’incidente causato proprio da Sylvain Barrier che, scaricato dalla sua moto, aveva centrato le altre moto vicine. Il francese, rialzatosi, è corso a spostare il connazionale mettendolo in sicurezza prima dell’arrivo dei commissari. 

Il pilota francese, per questo gesto di grande sportività, ha ricevuto dalla famiglia di Anthony Delhalle (moglie e i due figli), la Leggenda dell’ Endurance perito in un incidente a Nogaro, l’Anthony Delhalle EWC Spirit Trophy, il premio per chi compie un gesto di grande sportività. Trofeo che viene indetto dalla giuria in ogni evento EWC nel quale un pilota si distingue per gesti di sportività.

EWC, 24 ore di Le Mans: Team Bolliger Switzerland squalificato!