Con il tempo medio di 1’37”936 (unico team a girare con quel tempo medio) è Yamaha YART a partire in pole position nella gara di domani che partirà alle ore 9. Per la squadra austriaca di Yamaha, che ha nel nostro Niccolò Canepa il suo uomo di punta, è la seconda pole consecutiva dopo quella di Le Mans, la quarta di fila se si considerano anche le ultime due prove dello scorso anno. 

Secondo posto sulla griglia ad oltre 8 decimi da YART c’è BMW Motorrad, secondi nelle prime qualifiche di ieri. Tempo medio della squadra tedesca è di 1’38”773. Chiudono la prima fila i trionfatori a Le Mans e primi in classifica, ovvero Yoshimura SERT, a 886 millesimi da YART e una cinquantina di millesimi scarsi da BMW. 

Se BMW e Yoshimura SERT sono riusciti a contenere il distacco da YART entro il secondo, lo stesso non si può dire di FCC TSR Honda che paga oltre 1”2 dalla squadra austriaca di Yamaha. In compagnia dei franco-giapponesi in seconda fila anche Tati Team e VRD IGOL. 

Terza fila aperta da ERC Ducati davanti a SRC Kawasaki e la prima delle Stock, ovvero BMRT 3D Maxxess. In quarta fila c’è tanta Italia con Rolfo (MotoAin), Gamarino&Vitali (Louit Moto33) e Manfredi (Wojcik 2 #777). 

La squadra principale Wojcik #77 è dietro anche ai connazionali di LRP Poland che sostituiscono Dominik Vincon con Nigel Walraven a causa della caduta di ieri. Bolliger solo 17^ e nel panino tra RAC41 e Pompieri, le due squadre incidentate ad inizio 24h di Le Mans.

Gli altri italiani in classifica: 19 Aviobike, 20 NoLimits, 25 Energie91 con Christian Napoli, 29 TRT27 con Federico Napoli, chiude ultima la Kawasaki #156 dei Players che alternerà solamente i due piloti Aynie e De Kimpe causa caduta e forfait di Thibault.

Classifica della Q2


Ecco la classifica ufficiale con i tempi medi e quelli di ciascun pilota

Griglia di partenza ufficiale


EWC, italiani all'attacco nella 12h di Estoril, Vitali e Manfredi new entry