EWC: cancellata la 8 ore di Suzuka, al suo posto Most

EWC: cancellata la 8 ore di Suzuka, al suo posto Most© FIM Endurance World Championship

La finale del Mondiale Endurance non sarà più la classica giapponese ma la 8 ore di Most, new entry del calendario

19 agosto

Per la seconda volta consecutiva il Mondiale Endurance non finirà con la classica 8 ore di Suzuka. Esattamente come l’anno scorso, anche quest’anno causa crisi sanitaria da Covid intensificatasi in Giappone nelle ultime settimane (che ha già portato alla cancellazione del GP del Giappone di Formula 1), la gara tanto cara ai costruttori giapponesi non si terrà.

(Ri)ecco Most

Al posto della classica giapponese ci sarà la pista ceca di Most (entrata di recente nel calendario Superbike) che chiuderà questo nuovamente rabberciato Mondiale Endurance (già cancellata la 8 ore di Oschersleben prevista in maggio). La gara sul tracciato di Most si terrà il 9 ottobre (un mese prima della 8 ore di Suzuka) e farà da cornice alla finale sia dell’EWC che della Endurance World Cup con punteggi maggiorati del 150% rispetto alle normali gare, vale a dire che il vincitore di ogni categoria guadagnerà 45 punti.

Le parole di Jorge Viegas, Kaoru Tanaka e François Ribeiro


A margine della cancellazione della Finale del Mondiale Endurance hanno parlato il Presidente della FIM, il Responsabile di Mobilityland Corporation (a capo del tracciato di Suzuka) ed il Capo di Eurosport Events che trasmette il Mondiale. 

Jorge Viegas ha dichiarato: “Purtroppo quello che temevamo di più adesso è successo. Un aumento esponenziale del numero di persone infette da COVID-19 in Giappone dopo i Giochi Olimpici significa che il governo giapponese ora non permetterà che la 8 Ore di Suzuka si svolga come previsto, nonostante gli enormi sforzi compiuti da Mobilityland ed Eurosport Events. A nome della FIM vorrei offrire una parola di ottimismo per il futuro, poiché sono fiducioso che questo evento di punta tornerà più forte che mai. E quando lo farà, saremo lì insieme a MFJ, Mobilityland ed Eurosport Events.
Al fine di mantenere il numero di eventi, attiveremo il piano B con una gara all'Autodrom Most in Repubblica Ceca il 9 ottobre. Sarà un evento misto di auto e moto come lo era in Slovacchia e Malesia due anni fa.”

Dal canto suo Kaoru Tanaka ha detto: “Ci stavamo preparando per la "Coca-Cola" 8 Ore Endurance Race di Suzuka, che si sarebbe tenuta per la prima volta in due anni, ma è stata presa la difficile decisione di annullarla.
È un risultato molto deplorevole per noi essere costretti a cancellare la 8 Ore di Suzuka per il secondo anno consecutivo, perché è un evento molto importante per tutti. Ma continueremo a prepararci per la 8 Ore di Suzuka nel 2022 e ci impegneremo a renderlo un evento ancora più attraente che mai per i fan e tutti gli interessati.”

Last but not least ecco le parole di François Ribeiro di Eurosport Events: “Siamo rassegnati a dover cancellare la 8 Ore di Suzuka dopo aver consultato le autorità locali. Condivido la delusione di Mobilityland e quella delle squadre di endurance, dei fan, degli sponsor e delle emittenti, che volevano tutti avere un finale di stagione a Suzuka all'inizio di novembre. Rimarremo in Europa dopo il Bol d'Or per una gara di 8 ore il 9 ottobre sul circuito di Most, che ha appena ospitato il WSBK. Eurosport Events farà di tutto insieme alla FIM per garantire il successo della gara.”

EWC, 6h Spa: vince il team BMW con Reiterberger e Foray

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi