“Stars are falling” a Le Castellet. Quando mancano 5h50’ alla fine della gara, Yoshimura SERT è l’unico team factory superstite essendosi ritirati nell’ordine: BMW Motorrad, Kawasaki SRC, ERC Ducati, FCC TSR Honda e per ultimi YART Yamaha mentre erano in testa alla gara davanti proprio alla Suzuki #1. Nella classe Stock ritiro ad inizio gara per i leader di categoria Honda National Motos, resiste No Limits in terza posizione.

Dei 41 team iscritti alla partenza della gara ne rimangono solamente 20, ben 21 ritiri quindi tra cadute e problemi tecnici, soprattutto nella notte quando ci sono stati scrosci d’acqua ad intermittenza.

La gara


Inizio scoppiettante con la battaglia a quattro tra SERT, YART, FCC TSR e Kawasaki SRC. Nelle prime ore di gara sono SERT e YART a controllare la situazione scambiandosi anche le posizioni dopo i vari pit stop. Brivido per la SERT per una caduta di Xavier Simeon che porta YART al comando della classifica.

Nelle fasi iniziali vanno fuori in sequenza ben quattro team, tra i quali spiccano i leader della Stock Honda National Motos ed il team Bolliger. I primi colpi di scena veri arrivano all’8^ ora di gara: fuori dai giochi sia Kawasaki SRC, leader del mondiale, che BMW Motorrad, terzi in classifica. 

Tra le factory bike restano quindi SERT, YART, FCC TSR Honda ed ERC Ducati. Intorno alla 10^ ora di gara, saltano anche FCC TSR ed ERC Ducati per via di una caduta di Mathieu Gines. Lorenzo Zanetti era stato bravissimo nel suo stint a portare il team al terzo posto dietro a SERT e YART.

Poco dopo ERC, tocca anche a YART alzare bandiera bianca e lasciare campo libero a Yoshimura SERT. La squadra nippo-francese ha 12 giri di vantaggio su MotoAin e BMRT 3D Maxxess, primi nella Stock davanti al team dei Pompieri e No Limits. Fuori nella Stock invece Louit Moto33 dopo la caduta di Luca Vitali.

Nella ore successive, SERT continua a comandare la gara davanti a MotoAin e No Limits, primi di Stock fino al problema tecnico che li ha fatti scendere in terza di categoria. Continua anche la sfilza di ritiri: fuori Energie91 con Christian Napoli finito in ospedale, LH Racing, il team dei Pompieri ed anche Aviobike.

La gara arriva alla sua naturale conclusione con Yoshimura SERT che vince e balza in testa alla classifica iridata con ancora Most da disputare. Rolfo porta MotoAin al secondo posto, con BMRT 3D Maxxess terzi assoluti e vincitori della classifica Stock. Podio di Stock completato da RAC41 e No Limits. 

Classifica finale del Bol d'Or


EWC, Bol d’Or: Simeon porta in pole Yoshimura SERT