Finisce con il podio del Bol d’Or la stagione EWC per Roberto Rolfo e lo svizzero Robin Mulhauser. Entrambi i piloti, ormai ex MotoAin, hanno comunicato al team manager della squadra Pierre Chapuis l’intenzione di lasciare il team e non prendere parte alla gara di Most del prossimo 9 ottobre. 

La decisione è stata presa sulla base di alcuni comportamenti del team manager che non sono piaciuti ai due piloti, troppo in favore del nuovo arrivato Randy De Puniet. A detta di Rolfo infatti, De Puniet di notte non voleva girare lasciando gli stint notturni allo stesso pilota piemontese ed a Mulhauser. Questo successo sia a Le Mans che al recente Bol d’Or.

Poi sulle gomme Rolfo ha rilanciato: “Nelle qualifiche io e Mulhauser abbiamo avuto soltanto in un’occasione la disponibilità di gomma nuova, oltretutto non da qualifica, a disposizione esclusivamente di De Puniet. Discorso analogo nelle prove in notturna dove lui voleva girare sempre con un treno nuovo.”

Ora per il 2022 Rolfo è alla ricerca di una nuova occasione nell’Endurance. A 41 anni si sente ancora veloce e non pronto ad appendere il casco al chiodo.

EWC, Bol d’Or: Yoshimura SERT vince "facile", No Limits a podio nella Stock