EWC, 6h Most: Yoshimura SERT contro VRD Igol per il titolo

EWC, 6h Most: Yoshimura SERT contro VRD Igol per il titolo© FIM Endurance World Championship

La prima assoluta del Mondiale Endurance in Repubblica Ceca farà da sfondo ad un’altrettanto prima volta per quanto riguarda il titolo: la lotta factory contro privato

7 ottobre

Non poteva essere altrimenti che dopo il Bol d’Or il titolo del Mondiale Endurance si assegnasse all’ultima gara stagionale (come peraltro sempre successo quando Suzuka chiudeva il campionato). Ma quella di quest’anno è una prima assoluta per il Mondiale.

L’ultima prova del Mondiale si disputerà per la prima volta in Repubblica Ceca sul tracciato di Most, che farà da sfondo ad un’altra prima volta per la conquista del titolo della classe EWC. Dopo un Bol d’Or pazzo e pieno di colpi di scena, a giocarsi il titolo sono rimasti Yoshimura SERT Suzuki e VRD Igol Yamaha. Un team factory da 16 titoli mondiali contro un team privato, che stagione dopo stagione ha scalato i ranghi della classifica fino ad issarsi quest’anno al secondo posto. 

Campione contro sfidante


In sella alla Suzuki #1 gommata Bridgestone Gregg Black, Xavier Simeon e Sylvain Guintoli vogliono ampliare il loro vantaggio attuale di 36 punti su VRD Igol. Sulla carta considerando la leadership in classifica e l’esperienza del team a competere ad alti livelli, non c’è storia per lo sfidante. 

Ma mai dire mai nell’Endurance o, come diceva qualcuno, “non dire gatto se non ce l’hai nel sacco”. Florian Alt, Florian Marino e Nico Terol con la loro Yamaha #333 gommata Dunlop daranno il massimo per rendere dura la vita ai campioni in carica.

Yoshimura SERT ha vinto entrambe le 24 ore (Le Mans e Bol d'Or) ed ha avuto problemi, come tutti i factory team, alla 12h di Estoril. VRD Igol dal canto suo ha provato in tutti i modi a fare “big points” nelle tre gare ed ora si trova nella posizione di poter vincere il primo titolo.

VRD Igol però si deve anche guardare alle spalle dalle arrembanti FCC TSR Honda, Webike Kawasaki SRC e BMW Motorrad desiderose di chiudere la stagione con una vittoria dopo le sfortune che le hanno bersagliate nelle tre gare. Dei tre team menzionati, FCC TSR Honda è quello meglio piazzato, terzo a 16 punti da VRD Igol e vittorioso ad Estoril.

Da tenere d’occhio a Most è anche MotoAin Yamaha, attualmente al sesto posto in campionato e con una line up cambiata per 2/3 dopo l’addio di Rolfo e Mulhauser. La squadra di Pierre Chapuis precede Motobox Kremer, ERC Ducati che sta facendo progressi nonostante il ritiro al Bol d’Or, Maco Racing e Yamaha YART in decima posizione. Stagione piuttosto sfortunata quella del team austriaco ma un podio a Most potrebbe essere una iniezione di fiducia per la prossima stagione. 

Spettacolo in Superstock


Con il titolo della Superstock già assegnato a BMRT 3D Maxxess grazie al podio del Bol d’Or, resta da capire chi occuperà gli altri due gradini della graduatoria di categoria tra Honda National Motos e No Limits Motor Team, a podio al Bol d’Or. La distanza tra le due compagini è di 4 punti a favore della Honda #55 ma l’inerzia è tutta per la Suzuki #44. Falcon Racing ed il team dei Pompieri potrebbero sparigliare le carte a Most nonostante siano fuori dai giochi in classifica.

 

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi