Un’altra rabberciata stagione del Mondiale Endurance si è chiusa con la 6h di Most che ha visto la vittoria di BMW Motorrad davanti a Yamaha YART e Yoshimura SERT nell’EWC e No Limits davanti a TME Racing ed Energie91 nella Stock. 

Stilate le varie classifiche, sono arrivati i verdetti definitivi di questo Mondiale, caratterizzato dai tanti colpi di scena, factory ritirate in sequenza (Bol d’Or docet) e un team Stock sul podio della classifica generale (BMRT 3D Maxxess).

Vediamo tutti i verdetti finali con la gara di Most

EWC - Team


Yoshimura SERT si porta a casa il 17° titolo della sua storia, il primo del nuovo corso insieme a Yoshimura. Con la vittoria di Most, BMW Motorrad chiude da vice campione del Mondo ed è un ottimo risultato, Webike Kawasaki SRC si posiziona al terzo posto con VRD Igol che scivola al quarto per via del ritiro dopo 145 giri.

 

EWC – Costruttori


Se Yoshimura SERT si è portata a casa il titolo per quanto riguarda le squadre, la situazione si ribalta dal lato costruttori. Yamaha si “consola” con il primo posto davanti a Kawasaki e BMW, seguono Suzuki, Ducati ed Honda.

 

Stock – Team


Aritmeticamente avevano già vinto con il podio del Bol d’Or ma la conferma è arrivata a Most nonostante il ritiro. Stiamo parlando di BMRT 3D Maxxess Kawasaki che si porta a casa il titolo davanti a No Limits Motor Team e National Motos Honda.

 

Stock – Costruttori


Kawasaki si conferma al top nei costruttori della Stock davanti a Yamaha, Suzuki ed Honda con Aprilia fanalino di coda della classifica avendo marcato punti solamente a Le Mans.

 

Trofeo Indipendenti – Dunlop


BMRT 3D Maxxess, oltre a vincere la Stock con merito, si porta a casa anche un secondo trofeo, quello riservato agli Indipendenti, o meglio i gommati Dunlop davanti a VRD Igol e MotoAin. 91 i punti di BMRT 3D Maxxess contro gli 80 di VRD Igol, i 69 di MotoAin ed i 60 di No Limits Motor Team.

EWC, 6h Most: BMW vince, SERT campione per la 17esima volta