Il caldo torna a farsi sentire in Sicilia e a caratterizzare il round dei Trofei Malossi andato in scena sulla pista Internazionale di Triscina, nel trapanese. L’ultimo, quello decisivo del Girone Sicilia.

Marino trionfa


Con un distacco di soli 74 millesimi si concludono le qualifiche il poleman di giornata Alberto Consoli (Team Mannino) - suo il miglior tempo anche nella 70cc - e Filippo Marino (Team M.F. Moto). Il tutto davanti a Vincenzo Sciacca (Veggio Corse) che scatta bene, duella con Marini e quest’ultimo si va a prendere la vittoria della prima manche di giornata, ipotecando il titolo di categoria nel Girone Sicilia che poi vince grazie anche alla vittoria in Gara2. Dove si è trovato di nuovo Sciacca con cui duellare, autore del tempo più veloce in 54.310, davanti a Consoli che si assicura il terzo gradino del podio. Ai piedi restano Ignazio Scianna (Team Scianna) e Guglielmo Giannone (Adriano Motors).

ScooterMatic 70cc


Il duello tra Alberto Consoli (Team Mannino) e Francesco Bonomo (Birilli Racing) ha tenuto banco fino all’ultimo giro quando un’uscita di scena del catanese – che rientra per chiudere, però, in sesta posizione - lascia al palermitano l’onore di un passaggio in solitaria sotto la bandiera a scacchi della prima manche e una firma anche sul giro migliore con 55.435.
Per mettere una mano sul titolo del Girone Sicilia di categoria che arriverà al termine della seconda manche, una frazione di gara in cui ad un opaco Consoli, impegnato a fare i conti con le conseguenze della scivolata ma capace di concludere il giro migliore con 55.561, a brillare sarà Carmelo Castilletti (FC Motors) che galvanizzato dal secondo posto di gara1 si mette alla ruota di Consoli e Bonomo per poi passare al comando delle operazioni al decimo giro. Castilletti ce la fa, chiude davanti a Bonomo e Consoli, seguono poi Francesco Buscema (Buscema Racing Team), Mario Pintacoda (Pintax No Limits) e Pietro Rizzo (Enneci Motor Racing) sesto. Ritiro, per problemi tecnici invece, per Ignazio Scianna (Enzo Moto) e Pietro Trovato (Flash Motor Maggio).

Arena


Stagione e giornata nella Regioni Sicilia che portano il nome di Federico Arena (Adriano Motors). Dispiaciuto per l’uscita di scena, al quarto giro della prima manche, del primo pretendente al titolo stagionale Giovanni Vecchio (Team D’Agata), ma felice per quel podio di giornata conquistato grazie ai 25 punti messi in cassaforte nella prima finale e un rassicurante terzo posto nella seconda. Davanti ad Adriano Cerruto (Adriano Motors), due secondi posti per lui e il premio preparatore, e Giuseppe Di Falco (Team Maggio). Quarto posto di Vecchio, terzo in classifica generale nella sua prima stagione in sella.

Platini lancia la 24 Ore per i Motorini