Oltre a tutte le complicazioni dettate dalla pandemia, il 2020 non è stato un anno semplice neanche dal punto di vista sportivo per Jarno Ioverno, che ha vissuto una stagione di alti e bassi nel mondiale Supersport 300 in sella alla Kawasaki Ninja 400 del team Maranga Racing.

Per il 2021 il pilota di Chieri ha deciso di effettuare un grande cambiamento, passando direttamente alle 1000; correrà infatti nel National Trophy con la BMW del team 322 Racing Service.

Il team ProGP completa le line up per CIV SSP300 e Mondiale

"Con la Superbike è stato amore a prima vista"


Come mai questa scelta di passare direttamente dalla 300 alla 1000?

La scelta è stata effettuata dopo aver corso nel mondiale Supersport 300. Mi sono reso conto di essere troppo alto e pesante per quel tipo di moto e, nonostante sia dimagrito molto, ho faticato per tutta la stagione senza riuscire a migliorare particolarmente le mie prestazioni e i risultati, dovendo poi anche saltare l'ultima tappa sul tracciato di Estoril. Cristian Serri del team 322 Racing Service mi ha proposto un test con la Superbike ed è stato amore a prima vista”.

Anche il tuo stile sembra più adatto alle Superbike...

Sì, infatti la prima volta che ho provato la BMW S1000RR con cui correrò mi sono trovato immediatamente a mio agio sia dal punto di vista della guida richiesta dalla moto, sia da quello della posizione in sella”.

Hai già avuto modo di provarla in gara?

Fortunatamente sì. Ho partecipato in veste di wild card ad una tappa del CRV Piemonte ed è stata una bella esperienza. All'inizio, la differenza tra una 300 ed una 1000 si sente tantissimo, ma le sensazioni sono state incredibili”.

ELF CIV, PreMoto3: Jose Salvans al via con il M&M Racing Team

"L'obiettivo sarà crescere velocemente"


Dal punto di vista fisico, come ti stai preparando alla stagione?

Mi sto preparando soprattutto dal punto di vista della forza e della resistenza, visto che questo tipo di moto richiede uno sforzo importante e le sollecitazioni si sentono molto. Vado in palestra, faccio diversi tipi di esercizi e pratico il calisthenics”.

Per allenarti sulla moto, invece, che cosa stai facendo durante l'inverno?

Ho preso parte all'Ice Trophy, che oltre ad essere molto divertente è anche utile per migliorare le capacità di guida. Girando sul ghiaccio, infatti, non è semplice tenere a bada la moto ed il controllo del mezzo diventa un fattore fondamentale”.

Che obiettivo ti poni per quest'anno?

Più che pormi un obiettivo, cercherò di crescere il più possibile e fare esperienza con la nuova categoria, per poi puntare con il tempo a migliorare i miei risultati. Il livello sarà molto alto quest'anno, ma cercheremo di vivere una stagione di apprendistato positiva togliendoci anche qualche bella soddisfazione”.

CIV: le Minimoto ripartono con un weekend ricco di appuntamenti