L'attesa è finalmente giunta al termine anche per il National Trophy, che questo fine settimana al Mugello darà il via ad una stagione 2021 rivoluzionaria. Griglie piene sia nella 1000 che nella 600, in cui ci sarà anche la classifica dedicata alle nuove Super Open.

Tra le 600, alcuni dei protagonisti della scorsa stagione saranno nuovamente al via del trofeo con il chiaro obiettivo di lottare per la vittoria del campionato, tra i quali Armando Pontone e Andrea Bolognesi, che sui saliscendi toscani correrà il proprio round di casa. La concorrenza sarà però agguerrita, a partire da quei piloti in arrivo dal CIV Supersport 600 come Matteo Bertè e Alessio Finello.

Per la Super Open sarà una gara storica, in quanto sarà la prima in assoluto per la categoria. Tanti i pretendenti alla vittoria, tra cui l'ex pilota del mondiale Paolo Grassia e i due volte campioni italiani Nicholas Spinelli e Manuel Bastianelli, senza dimenticare la coppia del team ZPM Racing formata da Matteo Ciprietti e Fabio Marchionni.

CIV PreMoto3, Mugello: giovani promesse alla riscossa

Alto livello anche nella classe 1000


Nella categoria 1000, la caccia al successore di Agostino Santoro sembra più incerta che mai. Con i colori del team campione in carica, il Broncos Racing Ducati, ci sarà il vincitore del 2019 Eddi La Marra, che avrà però numerosi avversari con la medesima moto made in Borgo Panigale. Luca Salvadori (portacolori del team Barni), Alex Schacht e Simone Saltarelli saranno infatti pronti a dare battaglia in sella alle V4-R.

Attenzione anche alle BMW dell'ex-Stock 1000 Roberto Tamburini e Christian Gamarino, senza sottovalutare la Honda CBR1000RR-R del rientrante Alex Sgroi, desideroso di rivalsa dopo un anno di stop.

Le gare del National Trophy si svolgeranno domenica mattina. La prima classe a scendere in pista sarà la 600 alle 11:40, seguita alle 12:20 dalla 1000.

CIV SSP300, Mugello: un "mucchio selvaggio" di alto livello