Siccome noi c'eravamo, fidatevi: a Varano de Melegari faceva un caldo micidiale, con tanto di umidità ad arricchire il tutto. Situazione che non ha limitato le azioni dei giovanissimi piloti iscritti al CIV Junior, tutt'altro: bimbi e ragazzini hanno offerto il loto meglio, per la terza tappa stagionale 2021. Nelle tre classi - Ohvale 160/FIM MiniGP Italy Series, MiniGP e Aprilia Sport Production abbiamo visto spettacolo e gare divertenti.

Ohvale 160/FIM MiniGP World Series


Cristian Borrelli è scatenato. Il giovanissimo, minuscolo, occhialuto ma talentuosissimo pilota lombardo ha siglato a Varano una doppietta, l'ennesima, perché già centrata nel primo appuntamento di Magione. "Accontentatosi" di due secondi posti in quel di Modena, "Borrellino" ha fatto sua la posta piena al Riccardo Paletti.

Gabriel Fabio Vuono gli ha reso la vita complicata, accendendo duelli all'ultima staccata. Il pilota dello Young Talent Team è salito in entrambe le manche sul gradino intermedio del podio, appena sotto si è accomodato Edoardo Liguori, terzo in entrambe le frazioni. Loro tre sono i protagonisti di classifica: Borrelli ha 140 punti, Liguori 104, Vuono 103.

MiniGP


La categoria motorizzata con piccoli propulsori da 50 centimetri cubi a due tempi ha ronzato nella Motorvalley emiliana. Matteo Gabarrini e Giacomo Noto, ecco i due vincitori domenicali. Il primo ha fatto sua Gara 1, il secondo si è aggiudicato la corsa successiva.

Mathias Tamburini e Gabriel Tesini hanno ricoperto le posizioni da secondo posto, mentre Manfredi Balducci e Luca Maria Casagrande Contardi sono salito sul terzo gradino del podio, una volta ciascuno. La graduatoria generale vede Matteo Gabarrini in vetta, coi suoi 108 punti. Tesini e Tamburini ne hanno 96 e 83.

Aprilia Sport Production 250


Il round di Varano ha offerto una importante novità. Contrariamente a quanto visto nelle date precedenti, il monomarca contraddistinto dal Marchio di Noale non ha messo in pista nello stesso frangente le sottocategorie SP1 e SP2. Al Riccardo Paletti, si sono corse, quindi, quattro gare.

Nella SP1 - caratterizzata dall'adesivo portanumero di color giallo - Gianmaria Ibidi e Christian Stringhetti hanno battuto il resto della ciurma. Erik Michielon e Mattia sono giunti entrambi al secondo posto almeno in una gara, Valentino Sponga ha bissato il terzo posto di apertura con quello di chiusura. Ibidi comanda a quota 108 punti.

La SP2 offre adesivi di color bianco ed il team Bierreti Racing leader assoluto. Come fa nella SP1, del resto, perché Ibidi divide il box con Lorenzo Frasca, Leonardo Abruzzo e Mattia Boselli, i primi tre piloti a ricoprire le relative posizioni di classifica. Frasca, coi suoi 129 punti, ha vinto la prima manche. Abruzzo ha ribadito nella seconda. 

MotoGP, Marquez come Doohan: e se Marc vincesse altri cinque titoli?