Dopo aver conquistato lo scorso anno il secondo titolo tricolore in Supersport 300 come portacolori del team CM Racing, in questo 2021 l'esordio di Manuel Bastianelli nella nuova Big Supersport del National Trophy non è stato semplice e, con il supporto della squadra di Alessio Cavaliere nella struttura dello Schacht Racing, il pilota romano non è riuscito a trovare la quadra in sella alla Ducati Panigale V2.

Dopo i primi tre round, dove Manuel ha collezionato due terzi posti ma non è mai riuscito a lottare con i primissimi della categoria com'era lecito aspettarsi, le strade del team e del pilota si sono separate consensualmente.

Coppa Italia, Misano: trionfi per Bernardi e Saltarelli

Le parole di Alessio Cavaliere


Il team manager del CM Racing, Alessio Cavaliere, ha così commentato la separazione: "Siamo dispiaciuti che Manuel non sia riuscito a raccogliere quanto sperato, ma sappiamo che il mondo delle corse a volte sa essere molto ostico. Voglio ringraziare personalmente Manuel per lo sforzo esercitato in questi anni. Ci ha regalato tante soddisfazioni e gli faccio i miei più sentiti auguri per il futuro".

IDM: vittorie per Mikhalchik e Reiterberger nel round di Schleiz

Bastianelli: "Costretto a prendere questa decisione"


Il pilota non ha nascosto il proprio dispiacere nelle parole pubblicate sui propri canali social: "A malincuore da campione italiano in carica, devo comunicare che dopo tredici anni di campionati sono obbligato ad abbandonare la collaborazione con un team e la competizione in corso. Sono stato costretto a prendere questa decisione, purtroppo non per colpa mia".

"Mi dispiace molto dover lasciare tutto cosi e non poter far nulla per rimediare. Nonostante ciò ringrazio tutte quelle persone che mi hanno aiutato e supportato fino ad ora in primis la mia famiglia. Spero di poter rientrare e dimostrare realmente il mio valore", conclude Manuel.

MotoGP 2022, tornerà Andrea Dovizioso?