Con la gara singola del Mugello, va in archivio la stagione 2021 della Women's European Cup, la quale ha rappresenato un importante passo in avanti rispetto alla scorsa edizione con un campionato incerto fino al termine dell'ultima corsa. La vincitrice della manche sulle colline toscane è stata Sara Sanchez in sella alla Kawasaki del CM Racing, ma non è bastato per recuperare il distacco da Beatriz Neila Santos, che grazie al secondo posto si laurea campionessa per la seconda volta.

La spagnola del team Trasimeno ha così bissato il successo ottenuto lo scorso anno nonostante l'innalzamento del livello del campionato "in rosa" battendo la connazionale, mentre al terzo posto in gara ha chiuso Sara Cabrini, all'esordio con il team Trasimeno e la Yamaha dopo aver preso parte agli scorsi round con una Kawasaki.

Quarta piazza per Sabrina Della Manna, quinta la cilena Isis Carreno, mentre si è conclusa con una scivolata la gara di Roberta Ponziani, autrice della pole position e terza classificata nella classifica di campionato nonostante lo "zero" della domenica.

CIV SS600, Mugello: Caricasulo fa il bis in Gara 2 davanti a Stirpe

Neila: "Ho spinto sempre al massimo"


Beatriz non ha nascosto la propria felicità per questo importante traguardo: "Sono davvero contenta di aver conquistato il titolo femminile anche quest'anno. Non è stato un weekend facile, ma ho spinto sempre al massimo e in gara sono riuscita a trovare un buon feeling che mi ha permesso di lottare per le prime posizioni. Quando Roberta Ponziani è caduta, ho pensato soltanto a non prendere troppi rischi e a preservare la seconda posizione, che mi è bastata per diventare campionessa. Non posso far altro che ringraziare tutti coloro che ci hanno permesso di vivere una stagione ad alto livello".

CIV Moto3, Mugello: Bertelle vince Gara 2 e torna leader di campionato