Va in archivio con un round d'anticipo la questione titolo nel Trofeo Aprilia RS660. Il monomarca nato quest'anno, riservato alla sportiva di media cilindrata della Casa di Noale, è infatti tornato in pista per il quarto appuntamento stagionale al Mugello, dove Alessandro Arcangeli non ha avuto rivali ed è andato a vincere sia la gara, che il campionato.

Per il pilota numero 55 è stata la quarta vittoria in cinque manche disputate, dimostrando di essere l'uomo da battere nella categoria. Alle spalle di Arcangeli hanno chiuso Lorenzo Sommariva e Filippo Momesso, rispettivamente secondo e terzo al termine di una lunga bagarre, che ha coinvolto anche Francesco Mongiardo, quarto, e Benedetto Rasa, quinto.

Il vincitore della sottocategoria "Challenge" è stato Giacomo Luminari, mentre va segnalata anche la presenza in veste di wild card di Rebecca Bianchi, che ha chiuso la gara in decima posizione. Il prossimo, nonchè ultimo, appuntamento per il trofeo Aprilia sarà a Vallelunga nel weekend dell'08-10 ottobre.

Women's European Cup, Mugello: Beatriz Neila Santos conquista il titolo

Arcangeli: "Una rivincita importante"


Per Alessandro Arcangeli la vittoria in campionato è stata anche e soprattutto un nuovo inizio: "Per me questo campionato è stato importantissimo, perchè sono reduce da due anni davvero difficili e avevo bisogno di questi risultati. E' una rivincita imprtante arrivata in un momento in cui erano rimasti in pochi a credere in me e mi auguro davvero che possa essere un punto di partenza per un nuovo capitolo della mia carriera".

CIV PreMoto3, Mugello: Leonardo Zanni torna alla vittoria in Gara 2