Il round del Mugello del National Trophy si è aperto con un clamoroso colpo di scena nella classe 1000: Luca Salvadori, secondo in classifica sulla Ducati Panigale V4-R del team Barni, è infatti caduto durante le qualifiche e non ha potuto prendere parte alla corsa svoltasi la domenica mattina. A Roberto Tamburini sarebbe perciò bastato un dodicesimo posto per laurearsi matematicamente campione, ma il pilota del team Pistard ha portato la propria BMW M1000RR sul gradino più alto del podio.

La vittoria di "Tambu" è arrivata dopo un lungo duello con un ritrovato Eddi La Marra, secondo con la Ducati del team Broncos, mentre sul gradino più basso del podio troviamo Christian Gamarino, il quale ha vinto a sua volta la lotta per la terza posizione con il danese Alex Schacht. Completa la top five Simone Saltarelli.

Women's European Cup, Mugello: Beatriz Neila Santos conquista il titolo

Spinelli e Pontone vincono in Big Supersport e 600


Già vincitore sul circuito toscano nel round di aprile, Nicholas Spinelli ha colto la seconda affermazione stagionale nella classe Big Supersport vincendo in volata su Samuele Cavalieri, entrambi su Ducati, i quali hanno anche chiuso in prima e seconda posizione della classifica assoluta. Sul podio anche il leader di campionato Matteo Ciprietti, che punterà a chiudere i giochi nell'ultimo round di Vallelunga.

Grande bagarre per quel che riguarda la quarta posizione assoluta e la prima della 600, dove Armando Pontone (leader di campionato) ha vinto con la Yamaha R6 del team Bike e Motor avendo la meglio per una manciata di millesimi su Simone Saltarelli, Luigi Brignoli e Marco Marcheluzzo. Da segnalare anche la presenza della nuova Triumph 765 schierata dal team J-Angel e portata in pista da Emanuele Pusceddu, che ha chiuso la gara in quinta piazza tra le Big Supersport.

CIV SS600, Mugello: Caricasulo fa il bis in Gara 2 davanti a Stirpe