Rush finale per la stagione 2021 della Coppa Italia sul circuito di Misano, teatro delle gare decisive per l’assegnazione dei titoli ancora in palio.

Coppa Italia, Misano: le gare e i verdetti del sabato

Yamaha R3 Cup


Prima gara di giornata disputata dai ragazzi della Yamaha R3 Cup, vinta da Emiliano Ercolani su Diego Palladino e Raffaele Tragni. Proprio Palladino è stato il vincitore 2021 del monomarca targato AG Motorsport Italia, vincendo sul filo del rasoio un campionato apertissimo.

Dunlop Cup


Nella Dunlop 1000 Pro i giochi erano già chiusi in favore di Andrea Boscoscuro, ma il #37 in sella alla sua Yamaha non ha voluto lasciare nemmeno le briciole agli avversari vincendo anche gara 2 (terminata anzitempo causa bandiera rossa) davanti a Diego Pellizoni e Nicola Scienza, entrambi staccati. Andrea Giacomelli, già certo della vittoria nella categoria Rookie, si è confermato il migliore nella sua classe.

Incerta fino alle ultime curve la 600, che ha assegnato a Ricciardo Picciuto la vittoria di gara 2 e a Matteo Ceccarelli il trionfo finale nella Pro. Diego Tocca, secondo in gara e a lungo in testa al campionato, nulla ha potuto contro il rivale dell’Alfonsi Racing.

Nella 600 Rookie a vincere è stato Niccolò Sighieri, incoronato campione 2021.

SBK Jerez, Bautista: "Difficile concentrarsi oggi, ma siamo professionisti"

Trofeo Italiano Amatori


Giornata ricca di titoli assegnati anche nel Trofeo Amatori, che ha visto Mauro Contu chiudere la gara della Superior Cup al terzo posto, piazzamento sufficiente a conquistare il titolo. La gara, spezzata in due da un’altra bandiera rossa, è stata vinta da Filippo Marino davanti ad Angelo Raffaele Rubino.

Nella 1000 Base la caduta di Leonardo Fanizzi, vincitore della gara sprint del sabato, ha consegnato la vittoria a Luca Pelabasto, già in testa al campionato alla vigilia di Misano. Lo stesso Pelabasto ha conquistato gara 2, badando a non correre rischi. Seconda posizione per Michele Luciani, terzo per Lorenzo Farinelli.

Domenico Di Marco, vincitore del titolo nella 1000 Avanzata al termine di gara 1, ha ottenuto il successo anche nel round domenicale, chiudendo in bellezza la propria stagione. Il podio è stato completato da Fabio Gazzarri (secondo nella generale) e Marco Puglisi. Quinto posto per Cristian De Noni, un risultato che gli ha permesso di concludere il campionato in terza posizione.

Dopo la pausa pomeridiana, i piloti dell’Amatori sono tornati in pista per l’appuntamento con la 600 Pro. A laurearsi campione è stato Roberto Ferrara, secondo sul traguardo alle spalle di Francesco Amati. Una gara a elastico, quella di Ferrara, bravo a rimontare fino alla piazza d’onore. Terzo posto per Massimo Gamba.

Gara terminata con un giro d’anticipo per i ragazzi della 600 Base, categoria che ha visto il trionfo di Massimiliano Fenu, un successo che gli ha permesso di portare a casa il titolo. Secondo Federico Esposto, terzo l’altro contendente per il campionato Mirco Sadler.

Vittoria in gara e in campionato per Fabio Carminati nella Rookie Challenge, unica categoria disputata sulla distanza di una sola manche. Un’affermazione non semplice da pronosticare alla vigilia, quando Carminati era terzo nella generale. Secondo posto per Simone Gallo davanti a Marco Luppi.

Pirelli Cup


Prima di concludere il programma di giornata ci ha pensato il meteo a mischiare le carte in tavola, ritardando il via della Pirelli Cup 600. Le prime gocce di pioggia scese sul circuito di Misano non hanno impedito a Fabrizio Lai di portare a casa una splendida doppietta davanti a Lorenzo Petrarca, secondo per soli 140 millesimi. Il podio è stato completato da Nicola Chiarini. Quarto Niccolò Castellini, fresco campione di categoria.

Vittoria per Fabrizio Perotti nella 1000, in una gara interrotta e poi ridotta a 5 giri da un perdita d'olio in pista. A seguire troviamo Alex Bernardi, staccato di oltre 10 secondi dal vincitore e campione di categoria. Ultimo gradino del podio per Doriano Vietti-Ramus.

Motocross delle Nazioni, l'Italia fa festa: è Campione