All'autodromo Piero Taruffi di Vallelunga si è svolto l'ultimo round della stagione 2021 del National Trophy, come di consueto in concomitanza con il CIV. Se nella giornata di sabato in Gara 1 Matteo Ciprietti ha conquistato il titolo nella classe Big Supersport, in Gara 2 il maggior motivo d'interesse era rappresentato dalla lotta ancora aperta della categoria 600, con Pontone e Saltarelli matematicamente in corsa.

Per quanto riguarda la vittoria assoluta, Gara 2 (svoltasi domenica mattina) è un assolo della Ducati Panigale V2 del team Barni guidata da Nicholas Spinelli, che trionfa con ampio margine su Samuele Cavalieri, secondo sia nell'assoluta che tra le Big Supersport. Il vincitore tra le 600 è invece Luigi Brignoli, ma la vera festa è quella di Armando Pontone che, con il quarto posto di classe, si laurea campione 2021 del National Trophy 600 in sella alla Yamaha del team Bike e Motor.

CIV SSP600, Vallelunga: Stirpe si laurea campione in un finale thrilling

Saltarelli trionfa nella 1000, Tamburini penalizzato


Nonostante il campionato già decimo al Mugello con la conquista del titolo da parte di Roberto Tamburini, non è mancato lo spettacolo anche nella classe 1000. Il primo colpo di scena è avvenuto nel corso delle prove, quando Eddi La Marra si è reso protagonista di uno spettacolare incidente in cui la Panigale V4-R è andata in fiamme, non prendendo poi parte alla gara.

La corsa ha visto una lotta a cinque per la vittoria nei primi giri, ma la caduta di Lanzi e Schacht ha poi trasformato la contesa in una battaglia tra Saltarelli, Tamburini e Salvadori conclusasi solo in volata all'ultimo giro. Nonostante sia transitato per primo sotto la bandiera a scacchi, il già campione Tamburini è stato penalizzato di cinque secondi per via di un sorpasso in regime di bandiere gialle e ha così chiuso in terza piazza, mentre la vittoria è andata a Simone Saltarelli davanti a Luca Salvadori.

Per il trofeo organizzato dal Motoclub Spoleto, per quest'anno è tutto, con Tamburini, Pontone e Ciprietti campioni nazionali 2021. In vista dell'anno prossimo, è però già ufficiale che la classe 600 tornerà alla “classica” Supersport, senza cilindrate maggiorate.

CIV SBK, Vallelunga: beffa per Delbianco, Pirro vince al fotofinish