ATC, Mandalika: Furusato firma la tripletta e conquista il titolo

ATC, Mandalika: Furusato firma la tripletta e conquista il titolo© Asia Talent Cup

Il giapponese trionfa in tutte le manche sul circuito indonesiano e conclude la stagione a punteggio pieno nel monomarca Honda laureandosi campione, in un weekend complicato dal punto di vista organizzativo

Dopo una stagione che ha visto i giovanissimi piloti della Asia Talent Cup darsi battaglia in soli due tracciati a causa dei problemi legati alla pandemia e ai vari cambiamenti di calendario, sul nuovissimo circuito di Mandalika è andato in scena l'ultimo round del 2021 che ha incoronato campione il giapponese Taiyo Furusato.

Il weekend si è svolto con più difficoltà del previsto, in quanto erano inizialmente programmate due gare lo scorso fine settimana e due in questo come evento di contorno del mondiale Superbike. Tuttavia, la cancellazione delle prime due manche della scorsa settimana aveva portato l'organizzazione a decidere di effettuare tutte e quattro le corse in questo weekend, divenute poi tre per via del maltempo.

SBK Indonesia, Bautista: "Honda? Anni difficili, ma mi sento un pilota migliore"

Furusato già pronto per il Motomondiale


Il grande protagonista del weekend, così come dell'intero campionato, è stato Taiyo Furusato: dopo aver vinto di misura la prima manche nella giornata di venerdì battendo Danial Sharil, il giapponese si è ripetuto il sabato andando a trionfare nuovamente sul malese e conquistando matematicamente il titolo con una gara d'anticipo. La corsa finale ha riproposto il duello a due tra Furusato e Sharil, con il numero 15 ancora una volta sul gradino più alto del podio. Tre terzi posti su tre, invece, per Gun Mie.

Con sette vittorie in altrettante gare corse quest'anno tra Losail e Mandalika nella serie Honda per i giovani piloti asiatici (e una vittoria all'esordio nella Red Bull Rookies Cup), Furusato ha dimostrato di essere già pronto per il grande passo all'interno del Motomondiale, dove esordirà in Moto3 nel 2022 con la Honda del team Asia. La compagine capitanata da Hiroshi Aoyama ha infatti deciso di promuoverlo direttamente, considerandolo addirittura come un possibile futuro campione del mondo.

SBK Indonesia, Gerloff: "Abbiamo meritato il titolo tra gli indipendenti"

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi