Aprilia RS 660 Cup: doppietta di Maxwell Toth nel round del Mugello

Aprilia RS 660 Cup: doppietta di Maxwell Toth nel round del Mugello

Il giovane statunitense ha trionfato in entrambe le manche del monomarca riservato alla sportiva di Noale, beffando i diretti rivali in volata. Presente come wild card anche Alessio Finello

In occasione del terzo round stagionale del Campionato Italiano Velocità, tra i saliscendi del Mugello è andato in scena anche un doppio appuntamento del Trofeo Aprilia RS 660, che ha visto come assoluto protagonista lo statunitense Maxwell Toth, vincitore sia nella gara del sabato, sia in quella della domenica dopo due lunghi duelli.

Gara 1: la bandiera rossa aiuta Toth


La prima manche, disputata il sabato pomeriggio, è iniziata con un colpo di scena: Francesco Mongiardo, vincitore dello scorso round a Vallelunga, ha accusato la rottura del cambio dovendo così alzare bandiera bianca. Davanti a tutti, invece, la lotta per le posizioni da podio ha visto impegnati Maxwell Toth, Giuseppe De Gruttola, Lorenzo Sommariva e Kaleb De Keyrel, racchiusi in meno di un secondo per tutta la durata della contesa.

Una caduta di Giacomo Moresco nelle battute conclusive della gara (fortunatamente senza gravi conseguenze) ha però costretto i commissari ad esporre la bandiera rossa ponendo fine alla corsa con un paio di giri d'anticipo. Un episodio che ha sorriso a Maxwell Toth, vincitore della corsa davanti a De Gruttola e Sommariva. Settima piazza per la wild card Alessio Finello, autore di una grande rimonta dopo essere partito dalla pit lane.

Moto3, GP Germania: Guevara magico al Sachsenring, Foggia 2°

Toth si ripete in Gara 2


La seconda manche, andata in scena la domenica mattina, è stata contraddistinta da un leitmotiv simile a quello di Gara 1, con un gruppetto di testa da ben cinque piloti in lotta per la vittoria fino alla bandiera a scacchi. Dopo continui scambi di posizione, sul rettilineo finale è stato ancora una volta Maxwell Toth a trionfare, lasciando il Mugello da leader di campionato.

Sul podio hanno poi chiuso Francesco Mongiardo e Giuseppe De Gruttola, rispettivamente in seconda e terza piazza, con Sommariva e De Keyrel a chiudere una top five racchiusa in meno di mezzo secondo. Ottimo sesto Finello, nuovamente partito dai box, mentre va segnalata anche la presenza come special guest di Alessia Papi, meccanico del 511 Racing Team, la quale ha deciso di passare “dall'altra parte” del paddock scendendo in pista e chiudendo a punti entrambe le gare.

MotoGP: Bastianini ufficiale Ducati per i prossimi due anni

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi