Quella (s)volta che: niente due ruote alla Pikes Peak

Quella (s)volta che: niente due ruote alla Pikes Peak

La Corsa sulle Nuvole ha bandito le moto, a lungo terreno di caccia di Vahsholtz

Per il secondo consecutivo la Pikes Peak International Hill Climb ha visto in azione soltanto le auto. Le due ruote sono bandite dal programma dopo il tragico incidente di Carlin Dunne nell’edizione del 2019 in sella a un prototipo Ducati Streetfighter V4. L’ultimo di una serie di schianti che più di una volta hanno portato all’esclusione delle moto dalla gara in salita più celebre al Mondo: 19,99 km da un’altitudine di 2862 metri fino a quota 4300 metri dopo aver affrontato 156 curve. Per esempio, dopo la prima edizione del 1916, che vide il successo di Floyd Clymer con una Excelsior in 21’58”410 – un paio di minuti in più della miglior auto – le moto andarono in

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi