Losail – Nella classe 250 l’irlandese Eugene Laverty era uno dei tanti, ma da quando lo scorso anno è tornato in sella ad una moto a quattro tempi, motorizzazione che l’ha visto protagonista di Gran Bretagna, è tornato a dire la sua, tanto da guadagnarsi un posto da prima guida nel mondiale Supersport.

E il team Parkalgar Honda ha avuto ragione, visto il successo del suo pilota in Qatar. Laverty si è imposto in volata sul campione del mondo Pitt e il debuttante Crutchlow, sempre più veloce in sella alla 600.