VALENCIA (Spagna) Niente test per Max Biaggi e l’Aprilia a Valencia. La pista è rimasta umida fino a sera, dopo le pioggie della notte precedente, e la squadra di Noale ha preferito rinunciare al collaudo odierno. “Abbiamo bisogno di girare in condizioni ideali, a ritmo gara, e andare dentro per viaggiare a 3-4 secondi dal primato non ha alcun senso” ha commentato il responsabile tecnico Giovanni Sandi.

È un bel guaio perché contavano moltissimo su questo test in modo da spedire in Australia soluzioni di messa a punto pressochè definitivi. Speriamo che domani (mercoledi 27, ndr) torni il bel tempo.”

Domani, sempre a Valencia, andranno in pista anche Ducati (ufficiali e satellite) e la Bmw. C’è anche lo Junior Team Bmw che parteciperà alla coppa del Mondo Stock con Daniele Beretta e Ayrton Badovini. Sempre oggi l’altro pilota Aprilia Leon Camier ha provato a mettere il naso fuori dal box a mezz’ora dalla chiusura del circuito ma ha compiuto appena 5 giri con tempi altissimi (1’41”4). Ha lavorato quasi normalmente invece il tester Alex Hofmann che ha compiuto 51 passaggi (1’38”7 il migliore) per effettuare prove di affidabilità su nuove parti motore.

Debutto stagionale per Jakub Smrz, unico pilota del team Guandalini- Borciani che ha messo in pista una Ducati 1098RS (con carena ancora completamente bianca) dopo il fallimento della trattativa con Aprilia che avrebbe dovuto fornire una RSV4 ufficiale e Rossano Brazzi come responsabile tecnico. Domani gireranno anche due formazioni Moto2: il team Pons con Gadea e Aleix Pons (Kalex) e la Tech 3 con De Rosa e Takahashi.

Paolo Gozzi