PORTIMAO Max Biaggi ha vinto la prima manche della prova del Portogallo del Campionato Mondiale Superbike. Gara 1 di Portimao ha vissuto la lotta tra il romano dell’Aprilia e il pilota della Suzuki Leon Haslam. I due piloti si sono alternati al comando parecchie volte, sfruttando più errori dell’avversario che veri e propri attacchi diretti. Chiude il podio, al terzo posto, Jonathan Rea, autore di una grande rimonta con la Honda del team Ten Kate.

Al via Max Biaggi è fulmineo e si porta subito al comando, mentre Rea, dopo un contatto con Checa, esce largo dalla prima curva, perdendo parecchie posizioni. Dietro a Biaggi, Haslam, Corser e Crutchlow, Checa e Byrne. Haga è subito ottavo, mentre Fabrizio non parte forte e resta sedicesimo. Al secondo passaggio Haslam passa al comando e cerca di allungare su Biaggi, che gli resiste mentre il gruppo degli inseguitori è comandato da Crutchlow che precede Byrne, Corser, Checa, Haga e Rea. Al quarto passaggio Biaggi sigla il record del tracciato, passa Haslam e si riporta al comando. Un errore di Max, però, permette a Leon di tornare al comando, mentre Crutchlow tenta di rimontare sui primi due e Rea si porta in quarta posizione dopo una gran rimonta.

A metà gara, però, il portacolori della Yamaha arriva lungo sui due battistrada e perde terreno, rimanendo comunque terzo, ma vanificando così ogni possibilità di tornare sotto ad Haslam e Biaggi. A sei giri dalla fine è Haslam ad arrivare lungo in una staccata. Biaggi ne approfitta e ripassa in testa alla gara. A tre giri dalla fine Cal Crutchlow, il pilota più veloce in quel momento, perde l’anteriore e va a terra, regalando il terzo posto a Jonathan Rea, che gli era in scia. Il portacolori della Yamaha riesce comunque a ripartire e rientrare in quindicesima posizione.

Negli ultimi passaggi Biaggi non ha sbagliato nulla: ha contenuto bene Haslam ed è andato a vincere la sua prima gara del 2010, piegando il giovane britannico, leader provvisorio del mondiale SBK. Terzo Jonathan Rea, seguito da Carlos Checa, Leon Camier e Shane Byrne. Settima piazza per James Toseland, autore di una gara incolore, mentre Noriyuki Haga, dopo un inizio di manche esaltante, ha chiuso ottavo. Peggio di lui ha fatto Michel Fabrizio, undicesimo, dietro alle due BMW di Corser e Xaus.

Guarda le foto di Max Biaggi a Portimao