Sylvain Barrier (BMW Motorrad GoldBet) si affaccia al round di casa con la possibilità concreta di laurearsi nuovamente Campione della Coppa FIM Superstock 1000. Il ventiquattrenne di Oyonnax ha un vantaggio di ben 40 punti sull’unico rivale ancora matematicamente in corsa, Niccolò Canepa (Barni Racing Team Ducati). Il pilota genovese, di ritorno dalla trasferta statunitense in WSBK con il Team Ducati Asltare, verrà affiancato questo fine settimana dal debuttante Kevin Calia, chiamato in sostituzione di Eddi La Marra. Nella folta pattuglia di piloti francesi, Jeremy Guarnoni (MRS Kawasaki) è quello che aspetta con maggiore ansia il weekend, visto il primo successo nella competizione conquistato lo scorso anno proprio su questa pista. L’argentino Leandro Mercado, dopo la vittoria di gara al Nurburgring, punta a riportare sul podio la ZX-6R del Team Pedercini. Classifica (dopo 8 di 10 round): 1. Barrier 165; 2. Canepa 125; 3. Mercado 115; 4. Guarnoni 103; 5. La Marra 85; 6. Savadori 82; 7. Jezek 71; 8. Lanusse 51; 9. Bussolotti 50; 10. Andreozzi 47; 11. Lussiana 43; 12. Bergman 31; 13. Massei 29; 14. Gildenhuys 27; 15. Ponsson 18; etc. Costruttori: 1. BMW 176; 2. Kawasaki 148; 3. Ducati 146; 4. Honda 31; 5. Suzuki 5. Superstock 600 La battaglia nel Campionato Europeo Superstock 600 è più aperta che mai, con Franco Morbidelli (San Carlo Team Italia Kawasaki) a comandare un gruppo di sette piloti ancora matematicamente in lotta per il titolo. Il pilota nativo di Roma detiene un vantaggio di soli sei punti sul primo degli inseguitori, il connazionale Christian Gamarino (Team Go Eleven Kawasaki). Classifica (dopo 8 di 10 round): 1. Morbidelli 114; 2. Gamarino 108; 3. Chesaux 100; 4. Duwelz 97; 5. Nocco 95; 6. Coveña 80; 7. Mulhauser 65; 8. Nestorovic 63; 9. Salvadori 57; 10. Morrentino 44; 11. Casalotti 42; 12. Schmitter 38; 13. Tuuli 34; 14. Tessels 31; 15. Vitali 27; etc.