Vicecampione del mondo 2013, Eugene Laverty aveva dovuto incassare il mancato rinnovo da parte dell’Aprilia. Il primo tempo di oggi ha il sapore della rivicita. “Il tempo fatto segnare oggi è stato sorprendente.  Siamo risultati più veloci di quanto avrei mai potuto immaginare ed il fatto che la moto si comporti così bene su questa pista mi rende molto felice. Oggi ho incontrato le migliori condizioni di sempre qui a Phillip Island, perché di solito c’è vento, contrario o a favore, oppure la temperatura è troppo alta e quindi la pista diventa scivolosa. Oggi invece le temperature erano perfette ed il vento quasi assente, per questo motivo i tempi sono stati così competitivi. La GSX-R Voltcom Crescent Suzuki mi dà delle ottime sensazioni, meglio di qualsiasi Superbike con cui ho corso qui in passato. Riesco ad aggredire la pista molto più che negli anni precedenti e questo rappresenta una grande iniezione di fiducia. Anche le gomme posteriori hanno funzionato a dovere, persino dopo ventiquattro giri sono riuscito a girare sotto il lap record di gara che avevo fatto segnare lo scorso anno.”