Eugene Laverty (Voltcom Crescent Suzuki): “Siamo decisamente migliorati dal primo test di novembre ed è bello vedere fin dove siamo riusciti ad arrivare, di sicuro non mi aspettavo di essere così veloce già dalla prima giornata. Sarebbe un sogno vincere la terza gara di fila, dopo la doppietta di Jerez, e soprattutto farlo in sella ad una Suzuki, ma voglio restare con i piedi per terra.” Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike): “Lo scorso anno siamo partiti da zero con un’elettronica completamente nuova, ma siamo usciti a testa alta dall’ultimo round del 2013 a Jerez, avendo raggiunto nuovamente un buon livello di performance. Sono molto fiero della mia squadra, che ha lavorato duramente in questo periodo. I tempi fatti segnare nell’ultimo test sono stati molto incoraggianti, ma, allo stesso tempo, il distacco tra i piloti della top 10 è davvero contenuto, quindi credo che siano in tanti i papabili per il successo in gara.”