Sarà Jules Cluzel a partire in pole position nella gara di domani della Supersport a Imola. Dunque, davanti al pubblico italiano, la MV Agusta ha regalato una bella soddisfazione a tutti i suoi appassionati. Dopo la vittoria nella prima gara della stagione, a Phillip Island. Dunque, lo sviluppo della moto italiana sembra procedere nella direzione giusta. Cluzel ha effettuato il suo miglior giro in 1’51.110, poco più di due decimi più veloce di Kenan Sofuoglu. Il turco, vero specialista della categoria, sembra molto deciso a ritornare campione, dove aver dovuto cedere a Lowes il titolo dello scorso anno. La buona notizia per gli italiani è il terzo posto di Lorenzo Zanetti, staccato di poco più di tre decimi dal miglior tempo di Cluzel. L’italiano è stato costantemente tra i primi in ogni turno di prove. E a proposito di italiani nelle prime posizioni, c’è da registrare il quinto tempo di Roberto Tamburini. L’italiano è stato quindi più veloce del leader del mondiale Supersport, il francese Marino, ottavo, quasi nove decimi di ritardo. Marino se l’è presa con Riccardo Russo (14°) reo, a detta del francese, di averlo ostacolato. “Ma non è vero - si è difeso l’italiano -  io ero fuori traiettoria, stavo rientrando ai box”. Le prove hanno subito un’interruzione per olio in pista. Poi, una volta rimosso lo sporco, sono riprese regolarmente. Guarda i tempi della qualifica http://resources.worldsbk.com/files/results/2014/ITA1/SSP/Q1A/CLA/Results.pdf