Il quinto round del Mondiale Superbike, a Donington Park,  per Tom Sykes è stato memorabile. Il pilota inglese della Kawasaki, che teneva molto a fare bella figura in casa, ha conquistato sia gara 1 che gara 2, esattamente come l’anno scorso, balzando in testa alla classifica mondiale. “Sì, è stata una delle migliori giornate della mia carriera. Ovviamente il giorno più bello, parlo della sfera sportiva, è stato quello nel quale ho vinto il titolo 2013. Ma diciamo che oggi abbiamo fatto un bel passo in avanti”. Come già era successo ad Aragon, in Spagna, alle spalle di Sykes ha concluso per due volte il suo compagno di squadra, Loris Baz. La Kawasaki va forte e il francese sta crescendo. Un... po’ troppo per Sykes? Perché è sempre vero il detto che il primo avversario è il tuo compagno di squadra. Sentite Sykes: “Ho avuto un problema al primo giro di gara 1 e Baz è entrato abbastanza aggressivamente alla prima curva e mi ha portato fuori traiettoria. Non mi sto lamentando, sono cose che capitano nelle gare, ma mi ha fatto perdere parecchio terreno”. Baz gli ha risposto: “È stato un sorpasso pulito, ho semplicemente perso il controllo dell’anteriore della moto. Sono cose che succedono in gara”.