A Misano, Sylvain Guintoli ha centrato in Superpole il terzo miglior tempo, riuscendo ad aggiudicarsi un posto in prima fila nella gara del Mondiale Superbike di domani. Ha di che essere soddisfatto il francese. Se qualcuno pensava che avrebbe subito il più titolato compagno di squadra Marco Melandri, ebbene ha sbagliato. Il francese ha sfruttato la sua superiore conoscenza della moto e fino a oggi, dopo sei round (Misano è il settimo) ha conquistato 2 vittorie più altri 5 podi.   In campionato è secondo, con un distacco di 13 punti dal primo, Sykes. Melandri invece è quinto. A Misano, il francese alla fine di due giorni nei quali ha provato molte soluzioni alla ricerca di costanza nella velocità, ha detto: “In questo weekend abbiamo provato molti assetti diversi per trovare il giusto bilanciamento. Credo che alla fine ci siamo riusciti, mi sento bene sulla moto, anche se nel mio giro veloce ho commesso qualche errore. Si poteva fare meglio, la prima fila rimane comunque un ottimo punto di partenza con la prima curva così vicina ed una prima parte di circuito piuttosto tortuosa. Per ora abbiamo onorato la livrea speciale della RSV4, è importante ricordare i momenti che hanno reso Aprilia quello che vediamo oggi in pista”.