A Misano, Lorenzo Savadori si è aggiudicato la vittoria della FIM Cup Superstock 1000. La gara si è conclusa anzitempo a causa della caduta occorsa alla wildcard Federico Sandi (BMW), che ha costretto la Direzione Gara ad esporre la bandiera rossa nel corso del dodicesimo passaggio. Dopo alcuni attimi di preoccupazione, Sandi si è fortunatamente rialzato senza problemi. Savadori, che è romagnolo, ha sfruttato il “fattore campo”. Corre con la Kawasaki del Team Pedercini: Dopo la sfortuna di Imola ci voleva proprio” ha commentato alla fine. Per lui è il primo successo stagionale e in campionato è secondo, alla pari con Jezek, e a meno 14 dal primo, Leandro Mercado. Dunque, dopo il podio tutto italiano nell’altra classe stock, la 600, che corre al sabato, sono arrivate le soddisfazioni anche FIM Cup Stock 1000. Grazie al terzo posto di Fabio Massei. “La caduta di Sandi ha facilitato le cose - ha ammesso al fine il pilota romano - ma io ho lottato bene per tuta la gara e avevo un gran passo”. Al secondo posto si è piazzato l’argentino Mercado, ma anche qui c’è un po’ d’Italia: nel suo team, il Barni racing. Sesto posto per Federico D’Annunzio. Guarda la classifica di gara