Leandro Mercado si è aggiudicato la vittoria della gara della Superstock 1000, a Jerez, penultimo appuntamento della stagione. L’argentino del Team Barni Ducati ha preceduto al traguardo l’inglese della Honda Smith. Per Lorenzo Savadori solo il terzo posto. La gara della Superstock è stata divisa in due. Dopo una prima partenza, dove Savadori era riuscito a partire fortissimo, la corsa è stata interrotta da bandiera rossa. Al secondo giro c’è stata la caduta – senza gravi conseguenze, per fortuna - che ha coinvolto Nemeth - sua la moto è rimasta in mezzo alla curva costringendo i commissari a esporre la bandiera rossa - e Metcherco. “Al secondo via non sono più riuscito a partire così bene come la prima volta - ha spiegato alla fine Savadori - la Ducati a gomme finite è un po’ superiore a noi. Speriamo che ci baci la fortuna nella prossima gara, che è la più importante”. In effetti la prossima gara, il round Francia a Magny Cours di ottobre, sarà importantissima. Dopo Jerez infatti l’argentino Mercado ha strappato la leadership di campionato a Savadori, e ora ha cinque punti di vantaggio sul pilota italiano della Kawasaki. Mercado alla fine era ovviamente felicisimo: “Ho lavorato tanto e cercavo questa vittoria da tanto tempo. Non è stato facile, non avevo grip, scivolavo tantissimo. Ora sarà lotta dura fino alla fine e un gran finale!. Quarto posto per Fabio Massei  davanti ad Ondrej Jezek, Joshua Day e David McFadden (MRS Kawasaki), quest’ultimo partito dalla pit lane dopo la squalifica ricevuta ieri per irregolarità riscontrate sulla sua Kawasaki al termine delle qualifiche.