A Jerez, è stato firmato il nuovo contratto tra Mediaset e Dorna. L’emittente italiana continuerà anche il prossimo anno a trasmettere il mondiale delle derivate di serie continuando il rapporto, per inaugurarne uno nuovo dalla stagione 2016 sino alla fine del 2018. Mediaset è molto soddisfatta del campionato, come conferma il produttore Fabio Pravettoni: «Con la Superbike stiamo facendo un ottimo lavoro, anche in termine di ascolti, e abbiamo definito con Dorna alcuni dettagli che ci permetteranno di lavorare ancora meglio. Squadra confermata, aspettiamo solo l’OK da parte di Max Biaggi che con noi ha vinto il suo settimo titolo: quello di telecronista. Inoltre Dorna ci ha fatto capire che questo Mondiale avrà un futuro interessante e che il promoter investirà per migliorare ancora». Tornando a Max (nella foto è con Guido Meda, telecronista di Mediaset), si è rivelato bravissimo al microfono ed è stato un valore aggiunto per l’emittente che veleggia oltre il milione e mezzo di telespettatori. Ragionando sui dati, è facile ipotizzare una cifra pagata per i diritti di circa 1,5 milioni di euro l’anno, ma quello che ha reso interessante la trattativa è la sistemazione del calendario, punto dolente di questa stagione. Troppe pause lunghe, gare saltate: questo non piace alla televisione che ha bisogno di appuntamenti ben cadenzati e di orari fissi. Il calendario si dovrebbe articolare su 14 o 15 gare. Di Russia e Sud Africa, per ora, non si parla neanche. Marco Masetti Sul numero di Motosprint in edicola da martedì 9 settembre tante altre notizie di MotoGP e Superbike