Dopo aver sviluppato la Suzuki MotoGP, Randy De Puniet correrà la prossima stagione nel Mondiale Superbike. Dividerà il box del Team Crescent Suzuki con Alex Lowes. Il francese ha corso diverse stagioni in MotoGP, 139 gare disputate e in 250, dove ha vinto 5 GP. Prima di passare al Mondiale delle derivate di Serie, De Puniet farà ancora un salto in MotoGP, dato che la Suzuki ha prenotato una wild card (leggi QUI). L’anno prossimo la Casa giapponese tornerà a tempo pieno in MotoGP, ma lo farà con due piloti spagnoli, Aleix Esparagarò e Maverick Vinales (leggi QUI). Questo lavoro di sviluppo continuerà per il trentatreenne francese insieme con la nuova avventura nel Mondiale Superbike. De Puniet ha già corso in sella ad una GSX-R1000 nell’edizione di quest’anno della 8 Ore di Suzuka, chiusa al secondo posto. “Sono davvero contento di correre nel Mondiale Superbike, il mio obiettivo per il 2015 era quello di tornare a competere in pista - ha spiegato il francese - Quest’anno mi sono molto divertito alla 8 Ore di Suzuka e la voglia di lottare, correre e puntare al podio è sempre viva”. Sperava nella MotoGP e ha dovuto ripiegare sul mondiale SBK? “No, sono felice, e mi fa piacere poter rimanere all’interno della famiglia Suzuki. Sarà una bella sfida, tutto sarà diverso per me. Ci sono tante cose da imparare ma sono motivato e pronto. La squadra ha una grande esperienza ed è molto competitiva e penso che la moto sarà molto competitiva. Abbiamo un buon piano di test per l’inverno e ci faremo trovare pronti per il round di debutto a Phillip Island”.