Jonathan Rea ha cominciato bene la sua nuova avventura da pilota ufficiale Kawasaki, conquistando la prima casella dello schieramento di partenza, per le due gare in programma domani a Phillip Island, al termine di un’anomala prima superpole della stagione 2015. Per il pilota britannico si tratta della quinta partenza al palo della carriera, nonostante il crono di 1’31.212 non sia stato il più veloce fatto segnare nella seconda sessione. Chaz Davies, infatti, era riuscito poco a staccare un crono di 1’30.8, sfortunatamente annullato per la comparsa della bandiera rossa nel finale di giro, e la successiva fine anticipata del turno, a causa della brutta caduta di David Salom. "E' stata una sessione strana per come si è conclusa", ha detto Rea. "Dal mio punto di vista abbiamo fatto un ottimo lavoro con la gomma da gara con queste temperature così alte e Kawasaki sta lavorando molto bene. Abbiamo fatto un ottimo set-up nell'ora di sessione di prove libere. Sono molto felice della pole position perché abbiamo ottenuto il massimo dalle qualifiche. Volevo usare anche la gomma da qualifica, comunque, perché so che Kawasaki sfrutta molto bene le gomme da qualifica, e quindi il tempo su giro sarebbe stato davvero ottimo. Ma, in ogni caso, questo è un ottimo risultato".