Meglio di così la stagione del mondiale Supersport non poteva cominciare per MV Agusta, che è tornata dall’Australia con una doppietta.  Jules Cluzel ha vinto e Lorenzo Zanetti ha fatto secondo. Era dal 1973 (Imatra-Gp di Finlandia – 1° Agostini, 2°Phil Read)  che non si ripeteva un simile risultato nel palmares della casa varesina. Cluzel ha dominato dalla seconda curva, quando alla staccata per immettersi nella “souther loop” ha superato Kenan Sofuoglu, scattato al comando dalla seconda piazza. Da qui il francese ha fatto gara solitaria fino al traguardo palesando una superiorità indiscutibile (leggi QUI). “Sapevo di essere veloce e ho spinto fin dai primi giri per cercare di andare via con il mio passo - ha spiegato il francese -  Sono felice di aver replicato la vittoria dello scorso anno, ora però il mio pensiero è la conquista del titolo”. Terzo in griglia, Zanetti, dopo aver perso cinque al posizioni in partenza ha iniziato una furiosa rimonta, conclusa appunto sul secondo gradino del podio.  ”Ho spinto al massimo e sono contentissimo per il risultato. Andare oltre non era possibile  ormai le gomme erano  alla fine” ha detto Zanetti.