Il Team Aprilia Racing Red Devils si è trovato subito a suo agio nel nuovo circuito thailandese di Buriram: il tracciato si è rivelato molto veloce, con una media superiore ai 170 km/h, ed impegnativo soprattutto a causa delle temperature elevate. Il britannico Leon Haslam, leader della classifica iridata dopo la vittoria nel primo round a Phillip Island, ha affrontato la prima sessione da 75 minuti utilizzando una sola copertura, dura, al posteriore e lavorando molto per adattare la sua RSV4 ad un tracciato inedito. In queste fasi è fondamentale raccogliere dati e procedere alla ricerca di un setup ottimale a tutti i livelli, disponendo solo delle informazioni fornite dalle simulazioni.

[ge:sn:motosprint:137265]]

Anche al pomeriggio Leon non ha pensato troppo alla prestazione sul giro singolo, adottando la stessa strategia, dimostratasi vincente in Australia, e concentrandosi sul passo gara. Il leader della classifica iridata ha chiuso al quarto posto nella combinata delle due sessioni e riconosce un buon margine di miglioramento in vista di domani. “E' stata una buona partenza, essendo un circuito nuovo abbiamo cominciato dalle basi. Stamattina la pista non offriva molto grip, ho utilizzato una sola gomma per tutta la sessione e sono stato comunque piuttosto veloce", ha detto Leon Haslam. "Lo stesso nel pomeriggio, stiamo lavorando come a Phillip Island, quindi concentrandoci sulla prestazione in gara e sul setup della RSV4. "Credo ci sia ancora margine", ha aggiunto Haslam. "Possiamo migliorare in alcune aree come l’uscita di curva che permette poi di sfruttare al meglio i lunghi rettilinei. Anche la pista offrirà più grip quindi i tempi si abbasseranno ulteriormente”.