Leon Haslam sta vivendo un gran bel periodo. Sotto le insegne dell’Aprilia, sulla moto campione in carica con Guintoli, l’inglese sta facendo faville. Due round, 4 gare, sempre sul podio. Una vittoria (gara 2 in Australia) e tre secondi posti. In attesa del terzo round della stagione, in programma al MotorLand Aragon dal 10 al 12 aprile prossimi, il pilota inglese sta continuando la preparazione, con alcune sessioni di fisioterapia volte a migliorare la sua forma fisica, ancora affetta da infortuni di lieve entità: “Faccio fisioterapia ogni giorno come parte dell’allenamento con il mio preparatore atletico, in quanto ho ancora dei piccoli infortuni alla gamba ed alla spalla, ma niente di grave”, ha commentato Haslam. “Fa comunque parte della routine di allenamento, che include minibike e trial. È bello essere di nuovo a casa per qualche giorno, anche il tempo non è dei migliori, quindi la maggior parte della preparazione la faccio in palestra ed in casa”.

Superbike Australia: Rea contro Haslam, le immagini

C’è tempo anche per ripensare alla Thailadia. “Quando siamo arrivati in Thailandia pensavamo di essere un po’ indietro rispetto ai nostri avversari, ma nel quarto turno di libere siamo riusciti a trovare la quadratura del cerchio e la moto andava molto forte. In gara purtroppo abbiamo fatto un errore con la scelta delle gomme ma il passo era comunque buono, credo che le possibilità di successo siano per noi sfumate nelle fasi iniziali di entrambe le corse, essendomi trovato in lotta con altri piloti”. Tra due domeniche, si torna in pista. “Ad Aragon non ho mai ottenuto risultati entusiasmanti. Ma è una tracciato che si adatta molto bene alle caratteristiche della RSV4 e per questo motivo sono curioso di vedere cosa sarò in grado di fare. Penso che sarà una delle gare più dure della stagione, in quanto è il circuito di casa per il Kawasaki Racing Team e l’anno scorso i due piloti della squadra hanno fatto primo e secondo in entrambe le corse”. Ma anche nei circuiti che vengono dopo non sarà facile per lui. “Assen e Imola sono i tracciati su cui Jonathan (Rea) ha vinto più gare in passato. L’aspetto su cui stiamo lavorando maggiormente è il comportamento della moto nei cambi di direzione e queste tre piste ne hanno davvero tanti. Dopo questi tre appuntamenti, arriveranno tracciati più favorevoli all’Aprilia”.