Attesa protagonista della stagione, la Ducati sta raccogliendo molto poco al Mondiale Superbike . Davide Giugliano perso per infortunio ancora prima di prendere il via della prima gara (leggi QUI). E poi Chaz Davies, che dopo i due terzi posti dell’Australia, in Thailandia ha combinato poco o nulla, finendo a terra in entrambe le gare. Eppure le regole sono cambiate e il gap tra due e quattro cilindri non dovrebbe essere più così evidente. Dopo i primi test invernali, in parecchi avevano detto che il regolamento era stato scritto dalla Ducati perché le Panigale andavano più forte delle rivali giapponesi e italiane Prima di partire per la Spagna, direzione Aragon, terza tappa del Mondiale Superbike (QUI gli orari delle gare in TV), il Team Ducati Superbike ha effettuato due giorni di te team Ducati Superbike ha concluso due giorni di test a Misano per cercare di capire cosa non sta funzionando. Ad Aragon, l’inglese Davies sarà affiancato dallo spagnolo Xavier Forés (leggi QUI), che sostituirà l’infortunato Davide Giugliano (nei primi due round c’era il mitico Troy Bayliss, che però ha deciso di... tornare in pensione). “I due giorni di test sono stati molto utili per comprendere meglio e lavorare su un paio di problemi che abbiamo avuto in Thailandia - ha detto Daviespoi è sempre utile girare prima della gara e prendere di nuovo un buon ritmo. Guardo con fiducia ad Aragón, è una pista che mi piace molto e dove ho fatto in passato buoni risultati.” Negli ultimi anni Davies ha ottenuto degli ottimi risultati sul tracciato spagnolo, facendo la doppietta nel 2013 e salendo sul podio anche nel 2012. L’ultima volta che Forés ha gareggiato ad Aragón è stato nel 2013, quando ha tagliato il traguardo in seconda posizione nel campionato CEV. Xavier Forés:Sono contento di aver avuto la possibilità di girare questi due giorni a Misano prima della gara. Mi sono sentito subito bene con la moto, e abbiamo fatto qualche prova di setup che mi ha dato ulteriore fiducia. Non vedo l’ora di iniziare questo week-end ad Aragón e sono confidente che si può fare un buon lavoro.”  

Guarda la fotogallery di Troy Bayliss in gara