SBK Imola, Sykes: "Rea, più bravo di me"

SBK Imola, Sykes: "Rea, più bravo di me"
L'inglese cede per due volte al compagno: "Ho fatto il massimo che potevo"

Redazione

10 maggio 2015

Niente da fare per Tom Sykes, a Imola l'inglese della Kawasaki è stato di nuovo battuto sonoramente dal suo nuovo e molto ingombrante compagno di squadra. Due vittorie per Jonathan Rea (leggi QUI e QUI) altrettanti secondi posti per lui, Tom Sykes. In gara 1 l'inglese si era illuso di potercela fare, ma in gara 2 non c'è stata nemmeno gara. "Però abbiamo fatto dei passi avanti in  questo round e quindi sono abbastanza felice" spiegava alla fine l'inglese. Sarà vero? Sempre dietro a Rea... "Jonathan è stato bravissimo in gara 2 e siamo riusciti a scappare via e fare il vuoto sugli avversari. Alla fine posso solo accettare che questo oggi era il massimo che potevamo fare. Jonathan era molto forte in alcune aree, io riuscivo in qualche punto a recuperare ma questa era la sua giornata. La cosa buona è che siamo riusciti a migliorare rispetto agli eventi precedenti ed alla passata stagione, quindi vuol dire che siamo sulla buona strada. Ci sono ancora delle piccole cose da modificare ma continueremo il nostro lavoro a Donington. Abbiamo fatto dei leggeri passi avanti, ma si sa che a questo livello possono fare una grande differenza. Vincere sarebbe stato meglio, ma sono felice”. L'impressione, oltre quello che dice, è che l'inglese sia ormai rassegnato. Il vantaggio di Rea (leggi QUI la sua intervista) è ormai troppo grande, anche se quello di Imola era solo il quinto round.

Guarda la gallery

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi