Da Donington, Marco Masetti A Donington lo stoico Leon Haslam si impegna al massimo e va pure forte nonostante il dolore per le due costole fratturate. “Sono contento del quarto tempo in Superpole, anche considerando un paio di errori commessi nel primo settore", dice Haslam. "Guardando le ultime sessioni è facile prevedere due gare dure, perché ci sono tanti piloti con un passo molto simile. "Sarà importante partire bene e rimanere nel gruppo di testa, qui a Donington le ultime due curve strette hanno sempre scombinato le carte negli ultimi giri di gara. "Sento ancora un po’ di dolore alle costole, forse anche peggio di quanto mi aspettassi, ma non dovrebbe crearmi problemi domani”, conclude Haslam.