Le prime due sessioni di libere nel weekend portoghese hanno visto entrambe le Aprilia RSV4 RF nella top ten. Per i piloti Aprilia Racing - Red Devils si tratta di un primo step che dovrà essere migliorato nelle decisive prove del sabato. Leon Haslam, ancora alle prese con i postumi della caduta di Imola, è incappato in un problema tecnico nelle FP1 che ha rallentato il suo lavoro. Nelle FP2 l'inglese ha quindi messo in pista il massimo impegno per recuperare il tempo perduto, attuando sostanziose modifiche al setup della sua RSV4 RF e chiudendo la classifica combinata all’ottavo posto. Una posizione che, alla luce di quanto accaduto, infonde fiducia in Leon e nel suo team. Gli obiettivi per domani saranno fondamentalmente due: percorrere il maggior numero di giri possibile, per analizzare il comportamento della Aprilia sulla distanza di gara, e continuare in Clinica Mobile i trattamenti per tenere sotto controllo il dolore alle costole. Questo per presentarsi nelle migliori condizioni alle gare di domenica. “Non è stata una giornata facile per noi, abbiamo perso le FP1 quindi credo di essere il pilota che ha migliorato di più tra le due sessioni! dice Leon Haslam. “Abbiamo molto lavoro da fare, su questo circuito è importante girare molto per prendere il ritmo. Cercheremo di farlo domani, anche le costole mi hanno dato qualche fastidio, sono partito senza usare medicinali ma poi con l’aiuto della Clinica Mobile ho lavorato per tenere sotto controllo il dolore. Devo dire che, pur avendo girato meno degli altri le sensazioni sono state incoraggianti, ci aspetta un sabato altrettanto impegnativo”. Guarda la gallery delle prove libere a Portimao!