Dopo i risultati incoraggianti del test di Portimao della passata settimana, Alex Lowes e Randy de Puniet hanno ritrovato la fiducia. La giornata di test portoghese era importantissima per la squadra capitanata da Paul Denning, ancora alla ricerca della giusta messa a punto del nuovo sistema elettronico Magneti Marelli, utilizzato dal terzo round in avanti. Dal canto suo però, Lowes non ha ottimi ricordi della pista romagnola, visti i deludenti risultati dell’anno passato. “Mi piace la pista di Misano, anche se non è stata per noi tanto generosa lo scorso anno” ha commentato l’ex xampione BSB Lowes. “Non è mai bello avere in mente le fatiche dell’anno passato, ma spero che riusciremo a scacciare i fantasmi del 2014. Mi piace il tracciato ed anche l’atmosfera che si respira e non vedo l’ora di andarci. Spero in un weekend senza intoppi, che possa permettermi di sfruttare i passi avanti compiuti a Portimao e di entrare nella battaglia per le posizioni che contano”. Anche dall’altra parte del box, de Puniet si è dimostrato in netto miglioramento: il crono migliore fatto segnare nei test, infatti, è risultato di mezzo secondo più veloce di quello ottenuto con gomma da Superpole il sabato prima, nonostante i problemi tecnici che lo hanno tenuto ai box più del previsto. “Quello di Misano è un tracciato stretto ma molto divertente” ha detto de Puniet. “Ci sono curve sia lente che veloci ed il mio feeling con la pista è sempre stato ottimo. Con gli aggiornamenti alla GSX-R provati durante il test di Portimao mi sento felice di affrontare questa trasferta. Spero che il set-up di base trovato in Portogallo possa andare bene anche a Misano e che riusciremo a migliorare ulteriormente nel corso del fine settimana, per puntare ad un buon risultato questa domenica”. Per de Puniet sarà sì la prima volta a Misano per un round del Mondiale Superbike, ma il francese ha comunque già corso in diverse occasioni su questa pista tra il 2007 ed il 2013, nel Motomondiale.