#MaxisBack è l'hashtag che in questi giorni rimbalza sui social per salutare il ritorno del Corsaro alle gare. E adesso possiamo proprio dirlo: Max è tornato. Ha chiuso gara1 a Misano in sesta posizione, lottando con Haslam fino al traguardo. Peccato per le due posizioni perse subito dopo il via a seguito dell'entrata un po' troppo garibaldina di Sylvain Guintoli. Max, com'è stato il rientro? "Il ritmo di gara è stato abbastanza difficile, io mi sono divertito", dice Max Biaggi. "Essere qui nell'arena con tutti questi leoni non è facile. Però ancora tante procedure me le ricordo!"  scherza. Max è già tornato pilota a tutti gli effetti. Anzi, non ha mai smesso di esserlo. "Volevo fare di più ma eravamo nei guai con la gomma. Sul finale con la gomma malandata sono riuscito a prendere Haslam e c'è stata abbastanza soddisfazione ad arrivargli sulla coda. Se c'era qualche giro in più avrei anche potuto provare a passare. Abbiamo già visto nelle prove che consumiamo tanto le gomme rispetto agli altri e con la gomma distrutta si perdono tanti decimi". E il contatto con Guintoli all'inizio? "Eravamo in fila indiana, lui è entrato dentro, mi ha toccato la ruota davanti, per fortuna ho tirato su la moto in fretta. E' stata una manovra azzardata alla quarta curva con il pieno di benzina... Ho perso un secondo e mezzo due. "Ora cerchiamo di mettere a posto la moto per gara2". Fiammetta La Guidara Guarda la gallery di Max Biaggi a Misano!