Dopo il primo turno di prove libere in pista a Laguna Seca  l’autore del miglior tempo è stato Jonathan Rea, in grado di fermare i cronometri sul 1’24.239. Il pilota nordirlandese, leader  della classifica non ha impiegato molto tempo per adattarsi alla pista con la sua ZX-10R, così come è successo in  tutti i round quest’anno. Per Rea questa è soltanto la seconda volta a Laguna Seca, avendo il britannico saltato l’appuntamento del 2013 causa infortunio. Secondo classificato è l’altro alfiere KRT Tom Sykes, sul tracciato che lo ha già visto vincitore in due occasioni. Il centauro di Huddersfield ha preceduto di soli 65 millesimi Chaz Davies, che comanda un terzetto di piloti Ducati composto inoltre da Niccolò Canepa e dal compagno di squadra del gallese, Davide Giugliano, quinto alla bandiera a scacchi. Sesta posizione per Ayrton Badovini, fermato da un problema tecnico a diciotto minuti dal termine, che lo ha costretto ad appoggiare la sua BMW S 1000 RR accanto al muretto dei box. La posizione pericolosa della moto ha portato la Direzione Gara all’esposizione della bandiera rossa. Completano la top 10 Sylvain Guintoli, Leon Haslam, Randy de Puniet ed Alex Lowes, questi ultimi distanziati da soli 10 millesimi. Undicesimo posto per Jordi Torres, alla sua prima presa di contatto con la il circuito americano. Nel secondo turno, però, Davies è stato in grado di staccare il miglior crono e Rea, pur migliorandosi, ha concluso quarto alle spalle anche di Sykes e Giugliano. Il pilota gallese, che lo scorso anno fu protagonista di una giornata di gare difficili dopo le ottime performance in prova, ha fatto segnare un crono di 1’23.633 a quattro minuti dal termine, prima di finire lungo alla curva 1 del giro successivo. Grazie ad un’abile manovra, Davies è riuscito ad evitare la caduta. Non è andata altrettanto bene a Davide Giugliano, scivolato pochi istanti dopo alla curva 3. Il pilota romano ha comunque chiuso al terzo posto, a poco più di due decimi dalla vetta e dietro a Tom Sykes, ma comunque davanti all’altro alfiere KRT Jonathan Rea, il quale era risultato il più veloce della mattinata. Continua l’ottimo momento di forma di Niccolò Canepa (Althea Racing Ducati), quinto davanti alla coppia ufficiale Aprilia composta in ordine da Leon Haslam e Jordi Torrres ed al duo Voltcom Crescent Suzuki, con Randy de Puniet ancora a sorpresa a precedere Alex Lowes. Chiude la top 10 Sylvain Guintoli, con a seguire David Salom (Team Pedercini Kawasaki) ed un Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia) non in grado di fare la differenza come nelle FP1. Highside per Leandro Mercado (Barni Racing Ducati) alla curva 3, nelle fasi iniziali del turno: il centauro argentino si trova attualmente al Centro Medico del circuito per accertamenti. Il terzo turno di prove libere del GEICO Motorcycle US Round si terrà domani alle ore 9:45 locali (18:45 in Italia).   Qui i tempi della prima giornata di prove libere.