Santiago Barragan ha deciso di lasciare il mondiale Superbike a quattro gare dalla fine del campionato, adducendo una "mancanza di motivazione".
La decisione è stata comunicata a pochissimi giorni dalla gara di Sepang, e ha lasciato con l’amaro in bocca il team manager Andrea Grillini. "Una stagione davvero complicata. Ho sempre messo a disposizione dei miei piloti tutte le risorse possibili del Team ma quest’anno, per motivazioni ogni volta differenti mi sono trovato ad  affrontare situazioni difficili che non hanno permesso al Team di esprimersi al meglio e di lavorare in serenità", ha detto Grillini. "Non voglio commentare le decisioni prese dai piloti, ma voglio dire che, ancora una volta, vince l’entusiasmo e la voglia di andare avanti. Entusiasmo. E’ quello che ho trovato in Gianluca Vizziello  che non ha avuto paura di mettersi in gioco nel mondiale Superbike e nel giovanissimo australiano Alex Phillis che ha deciso, in forse meno di un’ora dalla mia telefonata, di unirsi al Team e a Sepang salirà sulla moto di Barragan", conclude Grillini.

"Poter disputare gli ultimi quattro round del campionato rappresenta per me un vero privilegio e una grande opportunità che non ho esitato a prendere al volo. Darò il mio meglio e non vedo l’ora di incominciare!” ha commentato Alex Phillis, che è un giovane talento australiano.