Da ieri, con la diffusione sui social di un video che è oggetto di un procedimento giudiziario, Niccolò Canepa è bersagliato da commenti di ogni tipo. Nel video in questione, che non si capisce come sia stato reso pubblico, trattandosi di una "prova" in un processo, sembrerebbe che Canepa causasse la caduta di un pilota amatore, durante una giornata di prove al Mugello, nel 2013. A seguito della denuncia dell'amatore Davide Cappato, si è impiantato, appunto, il procedimento giudiziario. Purtroppo, accade più spesso, che dalle pagine dei "social" tanti si trasformino improvvisamente in giudici, sparando commenti e anche insulti. Un comportamento che ha indotto Niccolò Canepa a chiudere i suoi profili pubblici. Oggi Niccolò è stato impegnato nella Superpole a Sepang, ma gli abbiamo chiesto comunque di "illuminarci" rispetto a questa situazione. "Purtroppo non posso dire molto perché c'è un procedimento in corso", ci dice Niccolò subito dopo aver concluso la Superpole in un'ottima nona posizione. "Quello che posso dire è che ho fiducia nella giustizia e sono sicuro che la verità venga a galla. "Purtroppo non posso spiegare come sono andate veramente le cose, ma io so bene che non ho mai fatto del male a nessuno e lo dimostrerò nelle sedi competenti. Sono sempre stato un pilota e una persona corretta nei confronti di tutti, per questo sono sereno e non sono affatto preoccupato per questo video. "Per quanto riguarda i Social ho deciso di chiuderli perché sono qui a fare una gara di campionato del mondo, e non posso permettermi di perdere la concentrazione perché molta gente mi insulta senza sapere come sono andate le cose", aggiunge Canepa. "In ogni caso è stata una grande giornata oggi e sono andato molto forte in una pista difficile per Ducati ! Sono sereno e cammino a testa alta come sempre. “Oggi è stata una giornata positiva e abbiamo migliorato tanto rispetto a ieri", conclude Niccolò Canepa. "Abbiamo lavorato nella giusta direzione e sono molto contento per questo. Mi dispiace un po' per il giro secco con la gomma da qualifica perchè stavo andando veramente forte ma ho perso l'anteriore in un paio di occasioni e ho perso del tempo prezioso che mi avrebbe permesso di essere un po' più avanti. Aspetto con ansia le due gare di domani”. Fiammetta La Guidara